Seguici su

Ultime notizie

Infantino: "Mondiale a 48 squadre sarà bellissimo, il Var elimina gli errori"

infantino

Il presidente della Fifa ha parlato di alcune novità che cambieranno il mondo del calcio

Mondiale a 48 squadre, Var e regolamentazione del calciomercato. Sono i tre punti più importanti del piano di Gianni Infantino per cambiare la Fifa e tutto il mondo del calcio. A cominciare proprio dalla nuova formula per la Coppa del Mondo: “Già questa edizione del 2018 sarà affascinante – scrive il numero uno del calcio sulle pagine della Gazzetta dello Sport – ma come sapete nel 2026 le partecipanti saranno 48. Ci siamo convinti che sarà un bene per il calcio, per l'evento più seguito al mondo. Sarà sociale, inclusivo, perché tutte avranno più chance di coronare il loro sogno di partecipare ad un Mondiale. Non cambia nulla dal punto di vista delle partite per una finalista, che saranno sempre 7, e i giorni della competizione saranno sempre 32. Cambia solo che ci sarà più gente felice“.
“Ciò che non rende felice nessuno è la degenerazione del calciomercato – accusa l'italosvizzero – Siamo testimoni di certi abusi legati a uno strano tipo di business che ci addolora e ci obbliga a reagire per proteggere il calcio e i suoi valori. Dobbiamo inserire i paletti e stiamo preparando delle regole nuove, più chiare e precise. Così non va, e non possiamo tollerare altri abusi di questo tipo”. Chiaro il riferimento alla campagna acquisti del Psg, che si è fatto beffe del Fair Play Finanziario tramite una serie di scappatoie.
Infine una battuta sul Var, protagonista indiscusso delle prime giornate di alcuni campionati come quello di Serie A: “Il Var, lo ripeto, è stato inserito per eliminare gli errori oggettivi e macroscopici – chiarisce ancora una volta Infantino, che aggiunge – I primi test sono andati benissimo, perché hanno dimostrato come con la tecnologia si elimina il 99% degli errori, se non la totalità. Trasmettiamo trasparenza ai tifosi, anche se poi continueremo a discutere e a lamentarci e questo è il bello di seguire il calcio”.

Fonte foto: uefa.com


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Ultime notizie