Seguici su

Serie A

Verso Milan-Spal, Montella: "La decideranno i singoli. André Silva giocherà titolare"

Vincenzo-Montella-Milan

Conferenza stampa di rito pre Milan-Spal per Vincenzo Montella, che ha svelato alcune novità di formazione

Consueta conferenza stampa per Vincenzo Montella alla vigilia del match contro la Spal, valido per la 5^ giornata di Serie A. Il tecnico rossonero è partito analizzando il prossimo avversario: “Con Semplici ho un rapporto splendido. Devo fargli i complimenti, hanno meritato le promozioni. Squadra che gioca con grandissimo ordine e compattezza, è difficile giocarci contro e lo hanno dimostrato. Partita che si risolverà sulle giocate dei singoli, con dei tiri da fuori, vincendo i duelli in campo e ce ne saranno tanti. Una squadra completa, vera nella sua dimensione. Bisogna essere pronti mentalmente, capire il tipo di partita e non avere frenesia“.
Sulla situazione in attacco: “In qualsiasi squadra la competitività interna è fondamentale, prima la accettano meglio per loro e per l'allenatore. Abbiamo la possibilità di alternare alcuni giocatori in base alle caratteristiche, all'aspetto fisico. Serve freschezza, soprattutto tra gli attaccanti. Sono contento della campagna acquisti, si può ancora crescere e migliorare, bisogna ancora scoprire la potenzialità di alcuni ragazzi“.


NON VUOI PERDERE NEMMENO UNA NOTIZIA SUL MILAN? RIMANI AGGIORNATO SUL MONDO DEI ROSSONERI


Su Bonucci e Suso: “Ha fatto molto effetto il trasferimento di Leo e questo ha aumentato la pressione, la solidità difensiva è anche merito di Bonucci. Suo sostituto? Lo può fare Kessie, in passato ha giocato difensore centrale. Lo può fare Romagnoli e sicuramente Paletta. Suso non è un problema, adesso sarà più sereno perché ha rinnovato con il Milan, ora è più contento anche se non è ancora ufficiale. Ha grande talento, si abituerà nuovo ruolo. Suso in carriera ha fatto l'interno, il trequartista. Domenica abbiamo giocato con una sorta 3-4-3, con Bonaventura che si alzava“.
Nel match di domani, l'unico sicuro del posto è André Silva: “Deve essere più cinico, pensare più al gol. Ancora in questo deve crescere. Deve inzaghiarsi. Silva era coinvolto domenica, ha sentito la vittoria come sua anche se non ha giocato. Ad oggi l'unica certezza dei titolari è lui, ora sto valutando il secondo giocatore che potrebbe giocare domani, potrebbe essere anche un centrocampista alle sue spalle“.
Su alcuni calciatori: “Le qualità di Kalinic le conoscevamo tutti, le ha dimostrate domenica non solo in fase realizzativa. Calabria? Il suo è un ruolo molto dispendioso, sto valutando. Calhanoglu ha vent'anni e può avere degli alti e bassi, sta facendo il suo percorso, non è facile per nessuno giocare a San Siro davanti a sessantamila spettatori. Lui è un centrocampista offensivo, ha fatto e farà le fortune degli attaccanti. Con Bonaventura possono giocare insieme. Antonelli ieri ancora non si è allenato, mi dispiace”.
Sull'assetto definitivo della squadra: “Siamo sulla linea di trovare un assetto definitivo, ma non ci sarà una squadra definitiva. In una squadra c'è bisogno di tutti. Non si può trascurare un giocatore per mesi e poi pretendere che si ambienti subito. Tutti i giocatori devono essere considerati, può fare la differenza per una squadra nel lungo termine”.
Sul prossimo match contro la Sampdoria: “La partita di domani è quella più importante, l'anno scorso abbiamo sofferto con le neopromosse. Domani abbiamo come unico obiettivo vincere la partita. Poi penseremo alla Samp“.


? Pillola di Fanta

Dopo la tripletta segnata all'Austria Vienna in Europa League, André Silva è pronto a confermarsi anche in campionato. Delle parole di Montella, che ne ha confermato la titolarità, saranno contenti i tanti fantallenatori che hanno puntato sul giovane attaccante portoghese. OCCASIONE

Fonte foto:www.imagephotoagency.it


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A