Serie A

Bologna, Donadoni: "Questa è casa mia. Milan? Non mi ritiene all'altezza"

Bologna, Donadoni: "Questa è casa mia. Milan? Non mi ritiene all'altezza"

L'allenatore degli emiliani tocca molteplici temi: dalle sue esperienze da calciatore a quelle da tecnico, tra Italia ed estero

Domenica per Roberto Donadoni sarà la volta di incontrare il suo passato. Il Bologna farà infatti visita all'Atalanta, club in cui il tecnico è cresciuto e si è formato da ragazzo. “Loro sono da esempio per tutto il calcio italiano, sia per il lavoro che fanno coi giovani che per la costanza che ci mettono. A Bergamo ho avuto allenatori che mi hanno regalato sensazioni uniche. Ogni momento era speciale, sia dentro che fuori dal campo. Peccato che queste emozioni i ragazzi di oggi non le sentano più” – spiega l'allenatore rossoblu, che poi si sposta sul presente – “Bologna ormai è casa mia, ho anche rinunciato alla nazionale per rimanere in questo club. Adesso siamo in un buon momento, ma non dobbiamo accontentarci. Dobbiamo continuare a lavorare di squadra: siamo eclettici, preparati e affamati“.
Donadoni prosegue poi sui singoli. “Palacio è un vero professionista, ha portato vitalità ed è un piacere allenarlo. Poli, come altri centrocampisti, può fare cinque o sei gol all'anno: sarebbe importante per noi. Destro ha grandi potenzialità, deve cresceremo così da mettermi in difficoltà sulle scelte” – avvisa il tecnico, che poi allarga la questione – “Le ultime due stagioni sono state intense e positive. Ma ora siamo più maturi e stiamo acquisendo la capacità di soffrire“.
L'ex giocatore rossonero ipotizza poi il motivo per cui non sia ancora arrivata una chiamata da una big. “Io penso sempre a fare il massimo, spetta agli altri fare certi tipi di valutazioni. Se il Milan non mi ha mai chiamato significa che non mi ha ritenuto all'altezza o che ha sempre trovato qualcuno migliore di me” – tuona Donadoni, che conclude ricordando le sue esperienze a New York e in Arabia Saudita – “In Italia c'erano troppe pressioni, in America ho scoperto che ci si può anche divertire. Vivevo in un altro mondo e lo facevo da turista. In Asia invece ho vissuto situazioni che non avrei potuto comprendere da racconti altrui“.


? Pillola di Fanta

Roberto Donadoni è un allenatore da tanti sminuito. L'ex giocatore del Milan ha allenato in piazze italiane importanti, ed è pure stato ct della nazionale. Il classe 1963 è sempre stato un tecnico molto oggettivo e preparato tatticamente: le sue esperienze da calciatore gli hanno sicuramente fornito un bagaglio di conoscenze non da poco. Quest'anno col suo Bologna sta facendo molto bene: è settimo a 14 punti in classifica. Dovesse continuare così, potrebbe togliersi delle belle soddisfazioni a fine campionato; sia di squadra, che personali. SOTTOVALUTATO


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

24 20 3 1 47 63
2 Juventus

Juventus

25 16 6 3 21 54
3 AC Milan

AC Milan

25 16 4 5 18 52
4 Bologna

Bologna

26 13 9 4 16 48
5 Atalanta

Atalanta

24 14 3 7 24 45
6 Roma

Roma

25 12 5 8 15 41
7 Lazio

Lazio

25 12 4 9 5 40
8 Fiorentina

Fiorentina

25 11 5 9 8 38
9 Torino

Torino

25 9 9 7 1 36
10 Monza

Monza

26 9 9 8 -3 36
11 Napoli

Napoli

24 10 6 8 5 36
12 Genoa

Genoa

26 8 9 9 -3 33
13 Empoli

Empoli

26 6 7 13 -18 25
14 Lecce

Lecce

25 5 9 11 -15 24
15 Udinese

Udinese

26 3 14 9 -15 23
16 Frosinone

Frosinone

25 6 5 14 -20 23
17 Sassuolo

Sassuolo

25 5 5 15 -17 20
18 Verona

Verona

26 4 8 14 -13 20
19 Cagliari

Cagliari

25 4 7 14 -23 19
20 Salernitana

Salernitana

26 2 7 17 -33 13

Rubriche

Di più in Serie A