Seguici su

Serie A

Juventus, Sturaro: "Con la Lazio una rivincita. Il Napoli è l'anti-Juve"

Stefano-Sturaro-centrocampista-Juventus

Il centrocampista bianconero ha parlato della sua Juve e del match contro la Lazio, passando per gli azzurri: “Al momento è l'anti-Juve”

Nel calcio moderno persiste ormai la convinzione che il giocatore ideale debba avere dette spiccate doti atletiche e tecniche, assumendo spesso la sola tecnica individuale come unico criterio di giudizio per un calciatore. Anche in virtù di questo nuova maniera di concepire la figura del calciatore, c'è chi dice che Stefano Sturaro non sia al livello della squadra in cui milita. Il centrocampista della Juventus non è di certo quel che si direbbe un “mago del pallone” ma ogni volta che viene chiamato in causa da Allegri – in qualsiasi posizione esso venga schierato – non risparmia nemmeno una goccia di sudore, gettando sempre il cuore oltre l'ostacolo. Oggi Sturaro ha parlato ai microfoni di Sky Sport, ecco le sue parole:
Sulla sfida contro la Lazio:Campionato e Supercoppa sono due competizioni diverse, ma se vogliamo vederla così sì, si può dire che per noi può essere una piccola rivincita. Dovremo stare attenti a tutti i giocatori della Lazio, è una squadra forte e organizzata e non dovremo ripetere gli errori che abbiamo fatto lo scorso agosto”.
Sulla sosta per le nazionali:Giocare dopo la sosta è difficile, soprattutto per una squadra come la nostra che perde tanti calciatori e ne ha altri che rimangono qua per fare dei lavori intensi e pesanti per mettere benzina nelle gambe. C'è poco tempo perché i sudamericani ricominceranno ad allenarsi col gruppo venerdì. Ma noi che siamo rimasti a casa abbiamo fatto lavori atletici e di forza, cambi di direzione e tutti esercizi fisici che ci ritroveremo magari tra qualche mese”.
Sul proprio ruolo in squadra:Ultimamente ho giocato sulla fascia destra in difesa perché se dovesse servire potrei giocare ovunque: sono a disposizione. Anche con qualche difficoltà iniziale, perché è completamente diverso rispetto a giocare a centrocampo ma mi sto impegnando. Io un jolly? I dati parlano chiaro, ho ricoperto abbastanza ruoli qui alla Juve con Allegri e mi fa piacere, vuol dire che l'allenatore ha fiducia in me e io cerco sempre di non deluderlo”.
Sulla classifica e l'anti-Juve:Il Napoli al momento è primo in classifica, sulla carta quindi è davanti a noi che siamo secondi e direi che al momento è l’anti-Juve ma ci sono tante altre squadre forti e attrezzate che possono tranquillamente darci fastidio così come il Napoli”.
Sul “Pipita” Higuain:L'ho visto molto motivato, si è allenato bene in questi giorni e voleva sicuramente recuperare una condizione fisica forse non ottimale. L'ho visto felice e lo siamo anche noi di vederlo così”.
Sulla nazionale:Non ho visto le partite e non ho sentito i compagni ma ho soltanto letto le varie notizie. Mi dispiace per queste critiche, anche io ho fatto parte di questa Nazionale che è il massimo per ogni giocatore, ma con tanti problemi e tanti cambi in questo nuovo ciclo le difficoltà ci possono stare. Andare in Russia non è un mio obiettivo, due anni fa era arrivata la chiamata per l'Europeo e se dovesse arrivare ancora io sarò pronto”.


?Pillola di Fanta

Poca classe, tanta sostanza: Stefano Sturaro in 4 parole. Il centrocampista bianconero non controlla il pallone con la classe del compagno di squadra Pjanic ma in quanto a grinta non ha nulla da invidiare a nessuno degli altri bianconeri. Al fanta non è una prima scelta soprattutto per i pochi minuti e i pochi bonus, ma per la Juventus è un elemento importante. JOLLY


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A