Seguici su

Serie A

Serie A, la 10^ giornata: rimonta Napoli, Juventus e Roma tengono. Milan ok

Il Napoli vola con Mertens, la Juve ritrova Higuain. Alla Roma basta Perotti, Lazio ancora su

Dopo il successo con brivido finale dell’Inter sulla Sampdoria per 3-2 e il secco 3-0 dell’Atalanta sul Verona, la decima giornata di Serie A si è conclusa con il turno infrasettimanale e otto partite in contemporanea. Il Napoli deve rimontare il Genoa e soffrire nel finale; la Juve schiaccia la Spal e ritrova Higuain. Alla Roma basta un rigore di Perotti, il Milan rinasce a Verona. Vince ancora la Lazio,  Sassuolo e Benevento ko.

Bologna-Lazio 1-2

Subito in discesa la partita dei biancocelesti. Pochi minuti e Milinkovic-Savic apre il piattone e buca Mirante per l’1-0. Immobile prova subito a rimpinzare il suo bottino stagionale, ma sbatte sul palo sia su azione che su rigore. Per il 2-0 ci vuole la furbizia di Lulic, che beffa di testa un incauto Mirante in uscita. Lulic diventa protagonista negativo però nella ripresa: prima segna l’autorete dell’1-2, poi esce e si arrabbia con Inzaghi.

Cagliari-Benevento 2-1

La Diego Lopez revolution investe il Cagliari e lo trasforma in un 3-5-2. Ne fa le spese Joao Pedro che si accomoda in panchina. Gioca invece Faragò, e con il suo primo gol in Serie A gli isolani vanno in vantaggio. Potrebbero raddoppiare già nel primo tempo, ma il rigore di Sau finisce alto sopra la traversa. Finisce dentro, invece, il rigore di Iemmello al 94′: ma il primo storico punto in Serie A per il Benevento non arriva. È Pavoletti in extremis a condannare le streghe.

Chievo Verona-Milan 1-4

Partita complicata per i rossoneri. La risolve il movimento classico ma difficilmente leggibile di Suso: sinistro a giro e Sorrentino battuto. Lo spagnolo è protagonista anche nel raddoppio: sul suo cross, però, la zuccata vincente è di Cesar, che infila il proprio portiere. Nella ripresa arriva il primo gol in Serie A per Calhanoglu: il turco si invola in contropiede e conclude col sinistro. Altro gol dell’ex a riaprire il match: è Birsa a sfruttare una disattenzione difensiva del Milan per il gol dell’1-3. Ristabilisce le distanze Kalinic, ben imbeccato da Suso.

Fiorentina-Torino 3-0

È la dura legge dell’ex: è Benassi a sbloccare il match con un destro potente. Non esulta, ma il Toro è ferito. Benassi è protagonista anche dell’assist per il gol che chiude il match: lo segna Simeone con un destro all’incrocio. Gol del ko di Babacar, che realizza il rigore a pochi minuti dall’ingresso in campo: Thereau era già uscito per infortunio.

Genoa-Napoli 2-3

Partenza shock per il Napoli che va sotto. Taarabt incrocia un destro perfetto e batte Reina dopo soli 4 minuti. Ma Mertens è in giornata di grazia: prima pareggia su punizione, poi alla mezzora la ribalta con una perla da fuoriclasse assoluto. Il terzo gol, che arriva nel secondo tempo, lo propizia di nuovo il folletto belga, ma è decisiva la deviazione di Zukanovic. Il Napoli pensava di averla già vinta: al 77′, invece, la riapre Izzo di testa: 2-3 e finale di fuoco.

Juventus-Spal 4-1

A proposito di perle: gol da incorniciare quello di Bernardeschi che porta avanti la Juventus dopo pochi minuti. Gli fa eco Dybala, a secco da oltre un mese, che fa 2-0 su calcio di punizione. Ma la Spal non è doma: Paloschi accorcia e sfiora il vantaggio. Ci vuole Higuain nella ripresa per riportare la Juve sulla doppia distanza: sinistro su azione d’angolo e 3-1. C’è gloria anche per Cuadrado, che di testa finalizza un bell’assist di Douglas Costa. Higuain segna il 100° gol in A: il Var glielo toglie per fuorigioco.

Roma-Crotone 1-0

È un rigore discusso e calciato magistralmente da Perotti a mandare la Roma in vantaggio al 10′ contro il Crotone. Poi è una sfida personale di Dzeko contro tutti: prova a segnare in tutti i modi, ma finisce 1-0.

Sassuolo-Udinese 0-1

C’è una prima volta a Reggio Emilia: è quella di Barak. Il centrocampista ceco realizza il primo gol in Serie A e porta in vantaggio l’Udinese. Crisi nero-verde per gli emiliani.

foto twitter.com/acffiorentina

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A