//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
Seguici su

Serie A

Juventus, Benatia: "Qualificazione a Russia 2018 momento più bello in carriera. Testa alla Sampdoria"

Benatia-difensore-Juventus

In vista della gara contro la Sampdoria, ha parlato il difensore della Juventus Medhi Benatia

Dopo la storica qualificazione al Mondiale di Russia 2018 con il suo Marocco, Medhi Benatia adesso è concentrato per far bene anche con la Juventus, al rientro dopo l’infortunio. In vista del match di domenica contro la Sampdoria -ai microfoni di Sky Sport– ha parlato proprio il difensore marocchino: “Ora però la testa è alla Samp, che sta facendo un buon campionato ed è una bella squadra. Hanno una grande coppia di attaccanti: per Quagliarella parla la carriera, ha segnato ovunque è stato, e Zapata è un bel giocatore: grosso, veloce, che fa la differenza. Noi però dobbiamo cercare di prendere i tre punti a tutti i costi. Andiamo incontro a un ciclo di partite che può dire molto, da affrontare con lucidità e calma, sapendo che giocando al nostro livello possiamo fare grandi cose“.
Sulla storica qualificazione ai Mondiali: “Quando sono tornato dal Mondiale conquistato dal Marocco, Gigi Buffon era molto felice per me: mi ha fatto molto piacere, so che ha passato un momento molto difficile. Anche io sono rimasto molto deluso per l’esclusione dell’Italia e per Gigi. Qui alla Juventus si sente che facciamo parte di una famiglia, mi hanno scritto tutti, anche la società“.
In chiusura, sulla Champions: “Barcellona? Avremo il pubblico dalla nostra e in Champions non è poco. Dobbiamo cercare di vincere per cercare di terminare primi nel gruppo, ma prima pensiamo alla Samp. La Champions un ossessione per la Juve? Lo è per tutti le grandi squadre. La Juve ha giocato due finali in tre anni e non è poco. Vogliamo vincerla, come tutti, ma non siamo soli. Certo, se potessimo fare questo regalo al nostro capitano“.


? Pillola di Fanta

Tra infortuni e alternanza con gli altri difensori, finora Benatia non ha giocato molto in stagione. L’ex difensore di Roma e Bayern, ha totalizzato infatti sette presenze. Adesso che ha smaltito i problemi alla caviglia ed è andato anche in gol con la Nazionale, è pronto anche per conquistare una maglia da titolare alla Juventus. RITROVATO

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A