Seguici su

Nazionali

Nazionale, Lippi: "Tavecchio non ha buona memoria: lui ha scelto Ventura"

In seguito alle dimissioni odierne del presidente della Figc, interviene per difendersi l'ex ct della Nazionale

Ancora parole. Dopo l' è tutto vero, tranne il fatto che avrei scelto io di mettere Ventura sulla panchina azzurra“.
L'ex ct Campione del Mondo ci tiene ad illustrare come sono andate le cose. “Ero a casa di Malagò insieme a Tavecchio, quando il primo mi propose di diventare supervisore: mi sarei dovuto occupare dall'under 21 in giù. Ma io volevo star vicino anche a quella maggiore. Così abbiamo deciso che il mio compito sarebbe stato quello di testare papabili ct. Ho parlato con Ventura, Montella e Gasperini, ed ho riportato a Tavecchio pregi e difetti di ognuno. A quel punto è stato lui a scegliere l'ex allenatore granata, per una questione di esperienza” – chiarisce l'allenatore di Viareggio, che poi precisa – “Bastava che Tavecchio si ricordasse che solo un anno prima avevamo firmato un nuovo statuto secondo cui un procuratore, come mio figlio, non poteva esser imparentato con qualcuno all'interno della Federazione. Io sono stato direttore tecnico per una ventina di giorni perché nessuno, compreso il presidente, si ricordava di questa regola“.
Dopo la presentazione di Ventura io non ho più parlato con nessuno. Ero in Cina ad occuparmi delle mie cose. Ritengo però possa esser utile una figura come un direttore generale in grado di parlare di campo con il ct. Io di certo non entrerò in Federazione perché il mio contratto con quella cinese scade nel 2018, ma probabilmente rinnoverò fino al 2022. E poi c'è una clausola di quello statuto che mi vieta di farne parte, anche se per tanta gente sembra non valere” – sottolinea Marcello Lippi, che infine conclude dando qualche consiglio sul da farsi – “Ribadisco che il problema del ct è l'ultimo. Adesso è fondamentale riorganizzare una Federazione che si occupi esclusivamente di calcio. Non so chi potrebbe essere la persona giusta per ricoprire il ruolo di allenatore, ma al momento Ancelotti è senza dubbio il meglio che c'è a disposizione. Ha grande esperienza ed io mi auguro possa diventarlo“.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Nazionali