Seguici su

Europa League

Atalanta-Lione, Petagna euforico: "Felice per il primo posto. E ora concentriamoci sul campionato"

petagna atalanta calciomercato inter futuro

Il bomber nerazzurro non vuole prendersi tutto il merito per la grande impresa compiuta dalla “dea” in Europa League, e chiarisce i prossimi obiettivi del gruppo. Ecco le sue parole

Andrea Petagna è stato decisamente il protagonista della storica serata dell’Atalanta. Il suo gol ha infatti consentito ai bergamaschi di battere in Europa League il Lione al Mapei Stadium, raggiungendo il primo posto in quello che al momento del sorteggio sembrava un girone a dir poco proibitivo. Ma l’attaccante nerazzurro fa atto d’umiltà, congratulandosi col gruppo e fissando i prossimi obiettivi di squadra. Ecco le dichiarazioni di Petagna.
Sulla qualificazione ai sedicesimi: “Mi chiamano bomber? No preferisco Andrea, queste cose non mi interessano. L’importante è vincere ed essere arrivati primi in questo girone dimostrando di potercela giocare contro queste grandi squadre e ora dobbiamo riportare questa mentalità anche nel campionato. Stiamo vivendo un sogno, all’inizio ci davano tutti per spacciati, che non ce l’avremmo fatta, e questo ci ha spronato a tirare quel qualcosa in più che ci ha fatto arrivare qui. Stasera volevamo giocarcela contro questa grande squadra perché nel prossimo turno troveremo un avversario simile”.
Sul suo gol decisivo: “Sono contento, l’ho colpita e non ho sentito il boato dei tifosi e temevo che l’avesse parata il portiere poi ho visto i compagni abbracciarmi e ho capito. I tifosi sono magnifici, giocare in questo stadio è bellissimo perché le curve sono molto vicine, come lo saranno quando rifaremo il nostro stadio. Dobbiamo ringraziarli perché anche stasera erano tantissimi”.

? Pillola di Fanta 

Secondo gol in Europa League per Petagna. All’attaccante ex Milan è stato spesso “rimproverato” di non essere particolarmente prolifico come dovrebbe fare un elemento che ricopre quel ruolo. Tuttavia, in questo primo scorcio di stagione, è andato a segno già 4 volte tra tutte le competizioni, servendo anche altrettanti assist. E i risultati della squadra da un anno e mezzo a questa parte non lasciano ulteriori dubbi sul fatto che Gasperini abbia tutte le ragioni per continuare a puntare su di lui. UOMO CHIAVE 

Consulta anche:

TUTTE LE PRINCIPALI NEWS SULL’EUROPA LEAGUE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Europa League