Seguici su

Calcio estero

Bournemouth, Defoe vince la prima edizione dei Gazzetta Sports Awards

Defoe Bradley

A Jermain Defoe il premio della prima edizione dei Gazzetta Sports Awards, significativa l’amicizia con il piccolo Bradley Lowery

Sbarcano nel Regno Unito i Gazzetta Sports Awards. A promuovere l’iniziativa anche oltremanica è stato Stefano Boldrini, il corrispondente da Londra della Gazzetta dello Sport. Cornice dell’evento l’Istituto Culturale Italiano della capitale inglese.
E il primo premio non poteva che essere per Jermain Defoe, ex attaccante del Sunderland, oggi al Bournemouth. Ma il riconoscimento, questa volta, non arriva per meriti sportivi ma per lo speciale rapporto di amicizia che ha legato Defoe e Bradley Lowery, il piccolo tifoso del Sunderland scomparso all’età di 6 anni dopo una lunga battaglia contro il neuroblastoma.
Il rapporto tra Defoe e il piccolo Bradley nel corso del tempo è diventato davvero stretto, con Defoe che pochi giorni dopo la scomparsa del suo amico gli aveva dedicato una commovente lettera, e l’ex attaccante dei Balck Cats lo ha voluto ricordare così al momento della premiazione: “Anche se tra di noi c’erano trent’anni di differenza, per me Bradley era un amico. Non passa giorno in cui io non pensi a lui“. Ed è stato proprio lo speciale legame instauratosi tra i due a portare alla creazione di una Fondazione in memoria di Bradley, con l’obiettivo di aiutare le famiglie di bambini che si trovano ad affrontare la stessa sua battaglia.
 
 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calcio estero