Seguici su

Coppa Italia

Fiorentina-Samp, Pioli: "Siamo in crescita. Veretout si è adattato bene alla Serie A"

Stefano-Pioli-settembre-2017

L’analisi del tecnico gigliato al termine del match di Coppa Italia

La Fiorentina di Pioli sta attraversando un momento positivo che, dopo il difficoltoso avvio di stagione, ha contribuito a rasserenare gli animi. Dopo il pareggio del San Paolo, è arrivata la vittoria nell’ottavo di finale contro la Samp per 3-2, che Stefano Pioli ha accolto con entusiasmo nel post partita: “Abbiamo fatto una buona gara, affrontando l’avversario nel modo giusto. Siamo in crescita, ma possiamo e dobbiamo ancora migliorare. C’è bisogno di un salto in avanti dal punto di vista mentale, rimanendo concentrati per tutto l’arco del match”.
Visto il grande affollamento nelle zone nobili della classifica, la Coppa Italia può essere certamente un buon viatico per approdare in Europa League. Ed ecco perché Pioli non ci sta a snobbare la competizione: “Quando si giocano queste partite vanno affrontate con la volontà di arrivare in fondo, altrimenti è inutile scendere in campo. Centrare l’obiettivo e arrivare in finale potrebbe essere importantissimo per noi. Il tabellone è molto insidioso, ma non intendiamo restare a guardare”.
Chiosa finale su alcuni singoli, come Babacar e Veretout, e in particolare sulla scelta del francese come rigorista al posto del centravanti senegalese: “Erano due i nostri rigoristi in campo. Uno di questi era proprio Babacar, che tuttavia aveva avuto qualche problemino nel pre partita e non se l’è sentita di calciare. Nonostante ciò è stato comunque protagonista di una buona gara. Veretout nuovo Nainggolan? Sono sorpreso dal suo adattamento repentino al calcio italiano. È un giocatore difficilissimo da saltare nell’uno contro uno. Si toglierà grandi soddisfazioni“.

? Pillola di Fanta

Il mediano francese, classe 1993, è una delle rivelazioni di questo campionato. Arrivato dall’Aston Villa in prestito, con riscatto fissato a 7 milioni, il golden boy ‘blue’ sta regalando emozioni a chiunque avesse avuto la brillante idea di puntare su di lui in sede d’asta. Nel suo palmarès figura anche un Mondiale Under 20 conquistato di fianco a gente del calibro di Kondgbia, Pogba e Digne. La doppietta di stasera, e le tre reti messe a segno in campionato, ha sancito la progressiva maturazione di un talento destinato inevitabilmente a far parlare di sé. METRONOMO D’OLTRALPE 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Coppa Italia