Seguici su

Serie A

Inter-Udinese termina 1-3: cade la capolista, protagonista De Paul

Dopo 17 partite senza perdere, i nerazzurri cadono in casa contro la squadra di Oddo: grande prestazione di De Paul

Primo tempo a dir poco vivace a San Siro. A far la partita fin da subito è l’Inter, che prova ad assediare l’Udinese con una manovra avvolgente. Sono però i friulani a passare in vantaggio per primi (14′ minuto). Dopo un grande lavoro di Widmer sulla destra, il pallone viene ben messo al centro col sinistro dal terzino bianconero: si fa trovare pronto all’appuntamento sul secondo palo l’ex Kevin Lasagna, che deve solo appoggiare a porta vuota. Sull’azione seguente, però, i nerazzurri pareggiano subito i conti: perfetto cross di Candreva dalla destra che trova Icardi, il quale con il piatto al volo a centro area non può sbagliare. Il match prosegue con i padroni di casa che spingono forte soprattutto le corsie e con i tiri da fuori di Brozovic e proprio dell’ex Lazio, ma l’Udinese non è venuto a guardare. Gli ospiti si difendono infatti come possono e poi ripartono veloce in contropiede: la qualità di De Paul e Barak si fa sentire. La prima frazione termina così 1-1, nonostante l’Inter avrebbe certamente meritato il vantaggio visto il numero di occasioni create.
Il secondo tempo inizia in maniera decisamente diversa. A rendersi pericoloso fin da subito è infatti l’Udinese: in contropiede Lasagna rischia di siglare una doppietta, non concessa però da Handanovic. La gara si sblocca al 12′ minuto, quando con personalità Widmer si spinge alto sulla destra e mette in mezzo un pallone pericoloso, che viene deviato con la mano da Santon. Dopo aver visionato il Var, l’arbitro decreta il calcio di rigore, realizzato con freddezza da De Paul. L’Inter inizia dunque a spingere alla ricerca del 2-2, ma perde ordine e si sbilancia troppo. A colpire infatti è ancora incredibilmente la squadra di Oddo. In contropiede, Jankto mette in mezzo un gran pallone dalla sinistra per Barak, che devia in rete. Dopo 17 partite cade dunque la capolista, che era rimasta l’unica formazione fin qui imbattuta. Grande merito va ai friulani, che hanno giocato in casa della prima della classe con grande personalità.


? Pillola di Fanta

Probabilmente ha pesato il match di martedì sera contro il Pordenone, sia fisicamente che mentalmente. L’Inter perde per la prima volta in campionato dopo 17 partite. Stasera tocca prima al Napoli e poi alla Roma. Domani invece alla Juventus. Al termine di questa giornata sarà da vedere se i nerazzurri saranno ancora primi in classifica. PRIMO PASSO FALSO

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A