//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
Seguici su

Nazionali

Russia 2018, l'esito del sorteggio: questi i gironi del prossimo mondiale

Mondiali-Russia-2018

Questi gli 8 gruppi da cui partiranno le 32 nazionali per arrivare alla finale di domenica 15 luglio 2018

Sono appena terminati i sorteggi dei mondiali di Russia della prossima estate. L’estrazione in modo casuale ha determinato gli 8 raggruppamenti in cui dividere le 32 nazionali partecipanti. La competizione avrà inizio giovedì 14 giugno 2018 con Russia-Arabia Saudita, mentre terminerà la sera di domenica 15 luglio con la finalissima. Come ben sapete, il sorteggio non ha visto protagonista l’Italia, che è stata eliminata ai playoff decisivi dalla Svezia. Usando un po’ di fantasia, è comunque curioso evidenziare che gli azzurri – che non rimanevano fuori dalla rassegna iridata dal 1958 – sarebbero stati estratti nello stesso girone dell’Argentina. Con la presenza dell’Italia, infatti, la Croazia sarebbe scalata nella terza fascia e ci avrebbe lasciato il posto nell’urna 2. Ma queste sono solo parole, i fatti sono altri. Ecco dunque gli 8 gironi eliminatori, da cui uscirà la vincente della 21^ edizione.

GIRONE A

Il paese ospitante è, come da regolamento, la testa di serie del suo gruppo. I russi potevano pescare dalla seconda fascia di certo una nazionale più qualitativa, ma non possono comunque gioire. L’Uruguay è una squadra molto tosta, dotata di una coppia d’attacco – Cavani-Suarez – che non ha praticamente nessuno. I sudamericani passeranno di sicuro. Con l’Arabia Saudita destinata a fare solo da comparsa, i padroni di casa si giocheranno probabilmente la qualificazione con l’Egitto di Mohamed Salah.
SQUADRE: Russia, Uruguay, Egitto, Arabia Saudita.

GIRONE B

La testa di serie qui è il Portogallo, in qualità di Campione d’Europa. Il girone si aprirà subito con una sfida interessantissima: il derby della Penisola Iberica. Cristiano Ronaldo potrà dunque confrontarsi fin da subito con i suoi compagni spagnoli del Real Madrid. Con queste due corazzate, la nazionale asiatica e quella africana hanno davvero poche possibilità di staccare il pass per gli ottavi di finale.
SQUADRE: Portogallo, Spagna, Iran, Marocco.

GIRONE C

La squadra della prima fascia è la Francia, arrivata in finale nell’Europeo giocato in casa l’anno scorso. La squadra di Pogba e Griezmann è stata piuttosto fortunata nel sorteggio: nei gironi non dovrà incontrare nessuna big che era presente nella seconda urna, ma il Perù. Qualificatasi in extremis dopo lo spareggio contro la Nuova Zelanda, la nazionale sudamericana ha buone possibilità di passare il turno. Se la giocherà con la Danimarca di Eriksen. Difficile pensare, invece, che ce la possa fare l’Australia.
SQUADRE: Francia, Perù, Danimarca, Australia.

GIRONE D

Nonostante la qualificazione all’ultima giornata, l’Argentina di Leo Messi è testa di serie. D’altronde, l’albiceleste è arrivata in finale nell’ultimo mondiale. La selezione di Sampaoli ha comunque trovato un girone piuttosto duro. La Croazia è infatti una squadra ben rodata, dotata di giocatori di grande qualità ed esperienza. I sudamericani non dovrebbero aver problemi quantomeno a passare il girone – insieme ai croati – ma, dovessero fare qualche sciocchezza, l’eroica Islanda è pronta ad approfittarne. Quasi nulle le possibilità della Nigeria di arrivare agli ottavi. SQUADRE: Argentina, Croazia, Islanda, Nigeria.

GIRONE E

La testa di serie di questo raggruppamento è la nazionale che meglio ha fatto in queste qualificazioni: il Brasile di Tite. I verdeoro hanno fatto il vuoto dietro di loro nel difficile girone unico sudamericano e, dopo la disfatta in semifinale contro i tedeschi, si candidano fortemente per la vittoria finale. Neymar e compagni non avranno problemi a qualificarsi come primi nel loro girone, seguiti probabilmente dalla Svizzera. Difficile che il Costa Rica ripeta il miracolo brasiliano.
SQUADRE: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia.

GIRONE F

La nazionale di prima fascia è in questo caso rappresentata dai campioni del mondo in carica della Germania. I tedeschi hanno trovato un girone piuttosto agevole. Lo squadrone di Low potrebbe ottenere tre vittorie in tre partite, qualificandosi così come prima in classifica senza particolari problemi. Semplice fase di riscaldamento per loro. In compenso, tutte le altre tre squadre possono giocarsi il passaggio del turno dietro ai tedeschi. A parte la Germania, il girone è aperto.
SQUADRE: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud.

GIRONE G

Questo girone è nettamente diviso in due. Da una parte ci sono due squadre materasso come Tunisia e Panama che, purtroppo per loro, rischiano di tornare a casa con pochissimi punti. Dall’altra, invece, ci sono le due squadre che raggiungeranno senza dubbi gli ottavi di finale. Il Belgio è la nazionale testa di serie. La qualità che hanno Hazard, De Bruyne e Mertens rendono questa squadra una delle favorite per arrivare fino in fondo. Team decisamente meno tecnico ma più fisico e organizzato è la selezione inglese: i giocatori si conoscono bene e con un’attenta fase difensiva posso mettere in difficoltà chiunque.
SQUADRE: Belgio, Inghilterra, Tunisia, Panama.

GIRONE H

La nazionale della prima fascia in questo caso è la Polonia. Lewandowski e compagni hanno trovato una squadra decisamente temibile come la Colombia. I sudamericani sono ricchi di talento, e sono probabilmente i favoriti in questo gruppo. I polacchi sono comunque una nazionale piuttosto solida, e le individualità possono fare la differenza. Con il Senegal destinato a tornare a casa rapidamente, il Giappone può comunque tentare con le sue carte di impensierire la Polonia.
SQUADRE: Polonia, Colombia, Senegal, Giappone.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali