Seguici su

Serie A

Benevento, De Zerbi: "Bisogna tirar fuori il morale. Un onore poter allenare Sandro"

Roberto-De-Zerbi-allenatore-Benevento

L’allenatore del Benevento Roberto De Zerbi, ha parlato in conferenza stampa

In vista della gara contro il Torino, il tecnico del Benevento Roberto De Zerbi ha parlato in conferenza stampa. Si parte dall’ultimo match contro il Bologna, nel quale è arrivata un’amara sconfitta: “Costa non si è allenato. Valuterò nei prossimi giorni. Il problema non è la difesa a tre o a quattro, ma di riprendere dall’atteggiamento visto con la Sampdoria. Contro il Bologna non abbiamo fatto male nel primo tempo, ci è mancato l’ultimo passaggio. Bisogna tirar fuori il morale e la consapevolezza che potevamo fare risultato anche contro i rossoblu. Ci ha penalizzati aver subito gol sui calci piazzati e non aver capitalizzato nel migliore dei modi“.
Contro il Torino non sarà semplice: “Squadra costruita per fare qualcosa in più del Bologna. Ha calciatori di qualità. Spero e credo che manchi Belotti ed è positivo, ma c’è Niang che giocava con il Milan fino a qualche mese fa. Il valore degli avversari non posso tenerlo molto in considerazione e non per presunzione, ma perché dobbiamo cercare di fare punti con tutti facendo delle imprese. Con un po’ di coraggio in più puoi affrontare queste squadre con la convinzione di fare risultato“.
L’ultimo arrivato Sandro non è al top della forma, però è un ottimo giocatore: “Giocatore forte. Un onore per me allenarlo, ma anche per Benevento averlo. Sta cercando di recuperare la condizione migliore. Non è molto dinamico e bisogna metterlo in conto. È pesante dal punto di vista fisico e per tale motivo raggiunge la migliore condizione più lentamente. Valuteremo di volta in volta il suo stato e sarà lui a segnalarci quando starà bene, considerato la gara che si andrà a fare perché una partita molto verticale lui la soffre tanto“.
Su Memushaj, Iemmello e Diabatè: “Memushaj? Potrebbe andare via solo nel caso in cui dovesse venire un altro centrocampista, altrimenti rimane qua. Sono contento di lui e mi aspetto l’apporto visto contro la Sampdoria. Se arriva un altro lo spazio si restringe, lui ha richieste e insieme si prenderà una decisione. Djuricic può fare la mezzala e anche Guilherme. Bisogna aspettare che cresca la condizione atletica di entrambi, soprattutto del primo che non gioca da mesi. Iemmello può giocare con Coda perché può fare l’esterno di attacco, magari non dall’inizio. Diabatè è un po’ dietro di condizione, come ha anche ammesso. Però è anche vero che per il ruolo che occupa anche dieci minuti bastano per un calciatore del suo livello. A Torino sarà in panchina. In allenamento l’ho buttato subito dentro e già nelle partitelle ha dimostrato di essere molto forte“.
Capitolo calciomercato: “Sullo stato delle trattative non sono aggiornato perché penso solo al campo. Il mercato è difficile per tutte, soprattutto per noi che siamo ultimi e ci scontriamo con la difficoltà di alcuni calciatori di accettare la classifica. Questo è il problema“.
In chiusura, sui portieri: “Belec ha subito una botta che ha recuperato subito. Lo vedo tranquillo. L’errore tecnico lo accetto e fa parte del calcio, quello che non accetto è quando non si dà tutto. Lui dà tutto. Contro il Bologna non sono sicuro se abbia commesso un errore o no perché quella era una palla difficile. Deve stare tranquillo e pensare a Torino perché giocherà sempre lui se sta bene. Le uscite? Chiedo a tutti i portieri di stare un po’ più avanti, ma quello era un calcio piazzato e in serie A è diventato ormai abituale subire gol in simili situazioni“.

Consulta anche:

Scarica gratuitamente la guida all’asta di riparazione del fantacalcio 2017/18 in pdf
Tutte le notizie sul Benevento

? Pillola di Fanta

Dopo l’esperienza al Tottenham, Sandro sembra essersi leggermente perso, anche a causa dei problemi fisici avuti. Adesso ha una grande occasione di rilanciarsi facendo bene in questi sei mesi di Benevento, aiutando anche gli stregoni a raggiungere la salvezza. CHANCE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A