Seguici su

Serie A

Da Djorkaeff a Totti, passando per Zanetti e Osvaldo: le reti più belle in Inter-Roma

Inter-Roma vuol dire anche gol meravigliosi. Djorkaeff e Totti comandano, ma bisogna annotare anche le reti di Baggio, Zanetti, Florenzi e… Torosidis

Mancano 4 giorni ad Inter-Roma, match che da sempre ha regalato caterve di gol… e parliamo di gol fantastici. Come non citare la perfetta rovesciata di Djorkaeff, forse uno dei gol più belli mai realizzati in Serie A; oppure i cucchiai di Totti e Osvaldo e ancora il sinistro a giro di Sneijder, il siluro di Zanetti, il contropiede giallorosso culminato con la rete di Florenzi. Ecco allora le reti più belle scelte dalla redazione di calciodangolo:
 

30 gennaio 2000, Inter-Roma 2-1, la parabola di Roberto Baggio

Dopo che il pallone continuava a carambolare tra gli attaccanti dell’Inter e i difensori della Roma, Antonioli compie una parata miracolosa uscendo su Moriero; la sfera si ritrova così sopra il Divin Codino che risolve tutto spedendo in rete con una tecnica sopraffina e una parabola indimenticabile.

 

17 aprile 2013, Inter-Roma 2-3, l’arcobaleno di Vasilis Torosidis

Il terzino greco della Roma segna probabilmente il gol più bello della sua carriera finora: sombrero al giovane Francesco Forte, che gli permette così di entrare in area; qui, prima che Samuel, Benassi e Juan Jesus lo possano fermare, fa partire un missile che disegna la traiettoria di un vero e proprio arcobaleno, per il momentaneo 1-3 della Roma ai danni dell’Inter nel match di Coppa Italia.

 

6 febbraio 2011, Inter-Roma 5-3: la magia di Wesley Sneijder

Pronti via e l’Inter si porta in vantaggio al 2′: dalla trequarti Sneijder trova l’incursione di Maicon dalla destra che dopo aver provato a dribblare Riise, ripassa la palla all’olandese. Da qui, il numero 10 nerazzurro fa partire un sinistro a giro che non lascia scampo all’incolpevole Julio Sergio.

 

5 ottobre 2013, Inter-Roma 0-3: contropiede e diagonale di Alessandro Florenzi

Rete da annoverare tra le più belle non tanto per il solo gol di Florenzi, ma per come arriva: da un calcio d’angolo a favore dell’Inter, parte il contropiede della Roma, con una magia del solito Totti. Il capitano innesca Kevin Strootman che si fa 60 metri palla al piede prima di servire Florenzi che arrivava dalla destra: da qui il numero 24 giallorosso fa partire un diagonale rasoterra, trafiggendo Handanovic.

 

27 febbraio 2008, Inter-Roma 1-1: il siluro di Javier Zanetti

Non poteva mancare la rete del capitano nerazzurro: dalla sinistra Maicon riesce a servire Burdisso che crossa al centro dell’area, trovando però il colpo di testa di Juan che allontana. Sulla trequarti c’è Javier Zanetti che controlla il pallone evita il pressing di Totti e fa partire un destro potentissimo per il gol del definitivo 1-1.

2 settembre 2012, Inter-Roma 1-3: il pallonetto di Pablo Daniel Osvaldo

Non poteva che non essere ancora Francesco Totti a innescare l’azione per il meraviglioso gol di Pablo Daniel Osvaldo all’Inter. L’ex numero 10 giallorosso, trova un pertugio tra Ranocchia e Silvestre che perdono l’italo-argentino il quale si invola verso Castellazzi. Il portiere cerca di opporsi, ma nulla può sul fantastico pallonetto dell’avversario.

 

5 gennaio 1997, Inter-Roma 3-1: la rovesciata di Youri Djorkaeff

Arriviamo ora alla rete più bella realizzata da un nerazzurro in Inter-Roma, ovvero la fantastica rovesciata di Youri Djorkaeff. Dopo la parata di Sterchele, il pallone rimbalza su un difensore giallorosso e si alza a campanile nell’area di rigore della Roma. Quando la palla scende, troverà la perfetta coordinazione di Djorkaeff che in rovesciata segnerà uno dei gol più belli e famosi mai realizzati in Serie A

 

26 ottobre 2005, Inter-Roma 2-3: “er cucchiaio” di Francesco Totti

E dopo il gol più bello dell’Inter, non poteva mancare il gol più bello segnato dalla Roma: a realizzarlo fu Francesco Totti. Presa palla addirittura da dietro la linea di centrocampo, l’ex capitano giallorosso scarta prima Cambiasso e poi Zé Maria. Accentratosi verso la zona trequarti, Materazzi prova ad attendere la mossa successiva dell’ex compagno di Nazionale, ma Totti sorprenderà tutti; vede Julio Cesar fuori dai pali e realizza uno dei gol più belli della sua carriera, ovviamente col suo marchio di fabbrica: “er cucchiaio”.

 

Consulta anche:

Tutte le notizie che riguardano Inter e Roma

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A