Seguici su

Serie A

Milan-Lazio, taboo biancoceleste: ultima vittoria nell'89 con autogol di Maldini

Lucas-Biglia-Milan

La Lazio affronterà il Milan provando a sfatare anche un taboo che va avanti da quasi 30 anni. E c’è anche una curiosità legata all’ex Biglia

Milan-Lazio sarà la partita della verità per entrambe le squadre. I rossoneri devono capire se sono usciti da questo periodo di mediocrità che li affligge da inizio stagione; i biancocelesti, invece, puntano a comprendere di che pasta sono fatti veramente. La domanda principale in casa Lazio è se possono fare la voce grossa in una stagione che vede Napoli e Juventus prime della classe: fare la voce grossa significherebbe terzo posto.
I capitolini devono però sfatare un pesante taboo: l’ultimo successo della Lazio a San Siro contro il Milan, risale al 3 settembre 1989, con autogol dell’allora 21enne Paolo Maldini al 41′. Il futuro capitano rossonero, con un passaggio a pallonetto, trafisse Giovanni Galli, fuori dai pali.

Ma questa non è l’unica curiosità legata alle partite della Lazio a San Siro: già perché l’ultimo successo a Milano risale al 27 gennaio 2015, nei quarti di Coppa Italia. Anche qui, i biancocelesti si imposero per 0-1, ma la casualità è proprio il marcatore del match: Lucas Biglia, il grande ex della partita.

Consulta anche:

Tutto su Milan-Lazio: orario, probabili formazioni e dove vederla
La guida all’asta di riparazione del fantacalcio 2017/2018 in PDF

? Pillola di Fanta

E domenica, Biglia sarà avversario per la seconda volta su quattro contro la Lazio: bisogna ricordare, infatti, che oltre al match d’andata, Milan e Lazio s’incontreranno anche per la semifinale di Coppa Italia. L’argentino, una volta passato in rossonero, non ha reso come ci si aspettava e anche per i fantallenatori il suo aiuto è stato pessimo: zero reti, zero assist e anche due ammonizioni. MALE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A