Seguici su

Serie A

Roma-Atalanta termina 1-2, non basta Dzeko: la Dea stupisce ancora

Andreas-Cornelius-Atalanta

I bergamaschi sconfiggono meritatamente i giallorossi nella gara dell’Olimpico, valida per la prima giornata di ritorno

La Roma cerca di partire forte con le incursioni di El Shaarawy e Perotti. A colpire per prima è però l’Atalanta (13′): De Roon conquista palla a metà a campo e la lascia ad Ilicic che serve in profondità Cornelius, il quale si ferma e beffa con un perfetto mancino a giro sia Fazio che Alisson. I giallorossi non riescono a palleggiare a centrocampo come al solito, ed allora la Dea ruggisce ancora (18′): guizzo di Gomez sulla sinistra che all’interno dell’area scherza con Florenzi, mette poi una precisa palla arretrata per il sinistro vincente – complice anche una deviazione di Manolas – di De Roon. Pellegrini prova di dare la scossa ai giallorossi con i suoi inserimenti, ma l’Atalanta è corta e chiude tutti gli spazi centrali. La Roma si alza, ma ad essere pericolosa è sempre e solo la squadra di Gasperini: il “gigante danese” non lascia respiro a Fazio e Manolas. Ci va vicinissimo anche Freuler che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con un bel sinistro al volo colpisce il palo (37′). Pochi minuti dopo, arriva la maggior occasione del primo tempo per i ragazzi di Di Francesco: Perotti lancia in contropiede Dzeko, che da sinistra lascia partite un tiro a giro che esce di nulla sul palo lontano. Allo scadere del primo tempo, però, l’Atalanta rimane in 10 uomini: De Roon tocca leggermente Kolarov, e l’arbitro decide di mandarlo anzitempo negli spogliatoi per doppia ammonizione.
Il secondo tempo inizia con spazi per le due squadre: la Roma si alza, ma l’Atalanta non si ferma nonostante l’uomo in meno. Come un fulmine a ciel sereno, però, la riapre Dzeko (55′): palla in verticale col contagiri per il bosniaco, che col mancino buca abilmente Berisha e dimezza le distanze. I giallorossi cominciano quindi a spingere forte, con le costanti proiezioni offensive dei due terzini. La squadra di Di Francesco vuole a tutti i costi pareggiare, e ci prova in ogni modo: i costanti cross di Florenzi e Kolarov per l’ex centravanti del Manchester City, però, non portano i risultati sperati. I padroni di casa ci provano sia da lontano che da vicino, ma non sono neanche fortunati. L’Atalanta si schiera con quasi tutti dietro la linea del pallone, e non ha più le forze per ripartire. L’ultimo a mollare è El Shaarawy, che non riesce a sfruttare una grande occasione su una palla vagante in area: bravo il neo entrato Masiello a ribattere. I giallorossi ci provano fino alla fine con tutti gli effettivi, ma l’Atalanta resiste e porta a casa un risultato importantissimo. Dopo la vittoria di Napoli, Gasperini domina anche la Roma.


? Pillola di Fanta

Altra grande vittoria dell’Atalanta, che domina letteralmente la Roma. Nel primo tempo non c’è storia, mentre nel secondo – grazie ad un uomo in più – i giallorossi mettono sotto i bergamaschi. La squadra di Gasperini è però compatta e ben messa in campo dal suo tecnico, e porta così a casa l’ennesima soddisfazione di questa stagione. SEMPRE PIÙ DEA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A