Seguici su

Serie A

Roma, Pallotta: "Parole mal interpretate. Assurdo leggere certe cose"

pallotta presidente roma

Il presidente giallorosso fa luce sulla vicenda e smonta le accuse mosse contro di lui: “Assurdo leggere che avrei attaccato i nostri tifosi”

Nei giorni scorsi il presidente della Roma, James Pallotta, era stato accusato dai tifosi giallorossi di averli definiti come dei “fucking idiots” durante un intervento in un convegno a Londra. Gli ultras del club, in risposta al numero 1, hanno affisso degli striscioni contro lo stesso Pallotta a Tor di Valle, località dove sorgerà il nuovo stadio della Roma. Oggi il presidente ha risposto alle accuse mosse contro di lui, facendo luce sulla vicenda tramite delle dichiarazioni rilasciate a asroma.com. Ecco le parole di James Pallotta:
Le mie parole in un convegno a Londra siano state deliberatamente mal interpretate. Non accetto manipolazione alcuna da parte dei media. A una domanda sulla sicurezza ho risposto citando un incontro con il Capo della Polizia, richiesto ed ottenuto per chiedere un ripensamento sulla scelta di introdurre delle barriere divisorie sugli spalti. Quel provvedimento sarebbe stato iniquo nei confronti dei nostri tifosi: colpiva in modo generalizzato tutta la Curva Sud e non chi, effettivamente, si fosse reso protagonista di atti che violavano la legge. A Londra ho anche spiegato che in futuro sarà importante il supporto della tecnologia, per colpire solo gli eventuali responsabili di un reato e tutelare tutti gli altri tifosi. Ecco perché ritengo assurdo leggere che avrei attaccato i nostri tifosi durante quel convegno. Sono abbastanza chiaro e trasparente quando parlo. Il mio discorso di Londra era volto a un miglioramento dei servizi e dell’esperienza dei tifosi che vengono a sostenere la Roma: sia ora, sia in futuro. Chi non rispetta le leggi dovrebbe essere punito. Tutto qui”.


?Pillola di Fanta

Il vistoso calo della Roma di Eusebio Di Francesco ha fatto perdere ai giallorossi molto terreno su Napoli e Juventus. Serve una soluzione immediata per ribaltare la situazione oppure questa mini crisi rischia di sfuggire di mano. Servirebbe l’impegno di tutto lo staff e di tutta la rosa per cambiare qualcosa, ma se succedesse allora la Roma potrebbe ricominciare a correre. PROBLEM SOLVING

Fonte foto: asroma.com

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A