Seguici su

Serie A

Torino, Mihajlovic verso l'esonero. Cairo cerca il suo successore

torino-atalanta-mihajlovic

La sconfitta nel derby di Coppa Italia è stata fatale al tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic, che nella notte è stato sollevato dall’incarico

Sinisa Miahjlovic non è più l’allenatore del Torino. Il tecnico granata paga, non solo la sconfitta di ieri sera contro la Juventus nel derby di Coppa Italia, ma anche la generale involuzione del gioco della squadra che ha deluso un po’ tutti. Dai tifosi – con i fischi arrivati al termine delle ultime gare – al presidente Urbano Cairo che puntava a obiettivi prestigiosi.
La notizia, di cui manca ancora l’ufficialità che è attesa per le prossime ore, ha sorpreso anche i giocatori. Il capitano del Torino, Andrea Belotti, insieme a un gruppo di compagni infatti si è recato nell’albergo dove alloggia Mihajlovic per salutare l’ormai ex allenatore.
Erano parecchi anni che il presidente granata non esonerava un tecnico a stagione in corso. L’ultimo infatti è stato l’avvicendamento Papadopulo-Lerda, in Serie B, nel 2011.
La caccia al sostituto è già partita dato che il Torino sarà impegnato sabato contro il Bologna. E occorre trovarlo piuttosto velocemente visto che la pista interna, con la promozione di Coppitelli dalla guida della Primavera a quella della prima squadra, non pare essere una via percorribile.
Il tecnico della formazione giovanile è, infatti, sprovvisto del patentino UEFA – anche se sta frequentando il corso – e non potrebbe allenare in Serie A. Il nome più quotato, almeno per il momento, sembra essere quello di Walter Mazzarri.
 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A