Seguici su

Serie A

Totti su Buffon: "Lui e Cannavaro potevano venire a Roma"

Francesco-Totti-dirigente-Roma

Il neo dirigente giallorosso ha incensato Gigi, ricordando i bei momenti da avversari sul rettangolo verde

Francesco Totti e Gianluigi Buffon sono due pilastri della cultura calcistica italiana e mondiale. Due totem contemporanei che hanno fatto parte di una generazione idilliaca. Le loro vittorie, le loro prodezze e la loro straordinaria capacità di stupire hanno lasciato ricordi indelebili che nessuno potrà dimenticare. A due giorni dalla quarantesima primavera di Gigi, il quotidiano La Stampa ha voluto intercettare le parole e le sensazioni di un illustre compagno-avversario dell’icona bianconera. Quel Francesco Totti che appese le scarpette al chiodo poco meno di un anno fa: “Siamo invecchiati entrambi, ma purtroppo è un momento che arriva per tutti. Quando rivedi le carriere dei tuoi amici è come se se attraversassi i momenti salienti della tua vita. Gigi ha avuto una carriera fantastica. Cosa gli regalerei? Una macchina del tempo, magari mi darebbe un passaggio. Mancata qualificazione in Russia? Vederlo piangere è stato uno dei momenti più tristi“.
Parole cariche di emozione e di quella velata nostalgia che, dal 28 maggio 2017, Francesco non è mai riuscito a nascondere completamente. Accanto ai ricordi più o meno impolverati, il neo dirigente giallorosso svela un curioso retroscena di mercato sul numero uno bianconero: Lui e Cannavaro mi chiamarono per venire a Roma. Sarebbe stato bello giocare insieme. Conservo nel cuore dei ricordi indelebili contro Gigi, come il pallonetto a Parma o il gol alla Juve da fuori area nella stagione 2012/13. Mi fece anche molte parate, però. Ad esempio quella allo scadere nel 2-2 di Torino nel 2002/03“.
CONSULTA ANCHE LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA JUVENTUS E DELLA ROMA PER IL 22^ TURNO

? Pillola di Fanta

Quella tra Totti e Buffon è la storia di un sentimento di amicizia nato e coltivato dalla rivalità sul campo. I due si sono incrociati e affrontati svariate volte. Vederli tirare i remi in barca con l’avanzare dell’età è un tuffo al cuore per chiunque. Siamo di fronte alla fine di un’era. L’ultimo baluardo di un calcio che non c’è più sta per dire addio al mondo del pallone di cuoio. QUI SI VIVE LA STORIA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A