Seguici su

Nazionali

Cannavaro: "In Italia ci vuole un rinnovamento dirigenziale. Per Nainggolan c'è un po' di rimpianto"

L’allenatore del Guangzhou Evergrande Fabio Cannavaro, ha parlato della Nazionale e del calciomercato

In vista dei prossimi impegni amichevoli dell’Italia, Fabio Cannavaro ha parlato proprio della Nazionale e delle convocazioni di Di Biagio in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Si parte proprio dalla convocazione, secondo lui sbagliata, dei senatori: “Mi pare che manchino i presupposti del rilancio. Poi sento parlare ancora di convocazione per i senatori e dico che non mi sembra la strada giusta. Sono legato più di ogni altro a Gigi Buffon o a Daniele De Rossi per quella irripetibile esperienza vissuta in Germania nel 2006. Ma sappiamo che certe scelte non hanno funzionato già nel Mondiale del 2010 in Sudafrica e l’esperienza dovrebbe insegnare qualcosa“.
Il problema dell’Italia, a detta di Cannavaro, non è l’allenatore bensì i dirigenti: “In Italia c’è bisogno di altro, il ct secondo me è secondario. Ma prendiamo per esempio il buon lavoro fatto da Antonio Conte nel biennio precedente. Alla fine la Federcalcio non è riuscita a creare quelle strutture che lui aveva chiesto e manca la sintonia con la Lega. Il rilancio del movimento passa per un profondo rinnovamento dirigenziale. Invece, con la figuraccia fatta nell’ultima assemblea elettiva federale, abbiamo perso un’altra grande occasione. Nessuno si è preso le proprie responsabilità“.
In chiusura, Cannavaro è tornato indietro al calciomercato e alle trattative per Aubameyang e Nainggolan: “Un attaccante come Aubameyang a quale club non farebbe comodo? Con lui avremmo potuto fare più strada in Champions e il suo costo non sarebbe stato così spropositato come hanno scritto i giornali. Per Nainggolan le trattative non erano semplici. Ammetto che un po’ di rimpianto c’è. Radja è uno straordinario giocatore, completo, che avrei potuto schierare da asiatico nella Champions per le sue origini indonesiane“.

? Pillola di Fanta

Nonostante finora non sia stata la sua migliore stagione da quando veste la maglia della Roma, Radja Nainggolan sta facendo comunque bene. Rispetto agli scorsi anni stanno forse mancando un po’ di bonus, per ora solo due gol e cinque assist in 28 presenze, ma la sua presenza in campo si fa sentire sempre. LOTTATORE


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Nazionali