Seguici su

Champions League

Chelsea-Barça, Conte: "Risultato amaro. Nazionale? Non chiudo la porta"

conte-chelsea

Le parole del tecnico dei ‘Blues’ al termine del match di Stamford Bridge

Pari e patta tra Chelsea e Barcellona nell’andata degli ottavi di Champions League. Al vantaggio di Willian risponde il solito Messi. Succede tutto nella ripresa, ma alla fine è  Valverde a sorridere nonostante la situazione di equilibrio in ottica qualificazione. Gli inglesi si sono resi protagonisti di un’ottima prestazione e lo stesso Conte, nel post partita, ci tiene a sottolinearlo: “Siamo stati perfetti per 9/10 di partita. Sono molto dispiaciuto e rammaricato così come i miei calciatori. Abbiamo commesso un’unica leggerezza durante tutti i novanta minuti e l’abbiamo pagata a caro prezzo. Avevamo preparato molto bene questa partita, ora servirà un’impresa al Camp Nou“.
Sul futuro e sul possibile esonero: “Credo che la storia di questo club parli da sé. In 14 anni si sono susseguiti tantissimi allenatori. La  pressione mediatica sul Chelsea è molto pesante. Si parla del mio esonero già dalla prima partita contro il Burnley. Non ho problemi a gestire le pressioni, l’importante è che non diano fastidio ai miei calciatori“.
Sul possibile approdo in Nazionale per un clamoroso ritorno di fiamma: “Ho intenzione di rispettare il mio contratto fino al 2019. Tuttavia nel calcio può accadere di tutto. È un mestiere in cui si è sempre con la valigia in mano. Ma se le cose dovessero cambiare potrebbero aprirsi scenari interessanti“.

? Pillola di fanta

Il ritorno di Antonio Conte sulla panchina della Nazionale avrebbe del clamoroso. La FIGC cerca un homo novus da cui ripartire e l’ex Juventus calzerebbe a pennello. L’ostacolo ingaggio è un bel fardello da accollarsi, oltre all’ossessione del tecnico per la cura dei dettagli e per il lavoro quotidiano che, in ottica Nazionale, subirebbe una netta frenata. A VOLTE RITORNANO
 


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Champions League