Seguici su

Calcio estero

Chelsea, Conte vicino all'esonero: la sconfitta con il Watford può essere decisiva

antonio-conte-chelsea

Altra sconfitta pesante per il Chelsea di Conte che ora rischia seriamente l’esonero. Lui non fa drammi: “La vita va avanti”

Momento da dimenticare per Antonio Conte: il suo Chelsea è incappato in un’altra pesante sconfitta sul campo del Watford (vittorioso per 4-1), dopo l’incredibile 0-3 interno contro il Bournemouth che aveva aperto crepe importanti nel rapporto tra lui ed i tifosi. Ospiti in 10 dopo mezz’ora a causa del doppio giallo rimediato dall’ex Monaco Bakayoko, perdita che si rivelerà decisiva in mezzo al campo.
Un’ulteriore goccia che ha fatto traboccare un vaso già instabile, con il popolo ‘Blues’ che ha espresso tutto il suo malumore a suon di tweet (#Conteout), invocando l’esonero del tecnico salentino che ora rischia davvero di veder concludere la sua esperienza in Premier League.
Nella conferenza stampa del dopogara, Conte si è difeso ribadendo la bontà del suo lavoro: “Non sono preoccupato per la mia posizione. Lavoro ogni giorno e do sempre il 120%. Ok? Se questo è abbastanza, è tutto ok. Altrimenti il club può prendere un’altra decisione: la vita va comunque avanti“. Si parla di supporto dei giocatori ormai ai minimi storici: “Non credo che una società possa licenziare un allenatore perché lo vogliono i calciatori. Se però ciò dovesse accadere, ok. Durante la mia carriera da giocatore, quando ero capitano alla Juventus, mai ho parlato di un tecnico con il club, non era un mio problema“.
Qualora dovesse concludersi in anticipo l’avventura col Chelsea, Conte diverrebbe subito appetibile per il ruolo di commissario tecnico dell’Italia dopo Di Biagio, appena nominato ad interim in attesa della decisione definitiva che arriverà, presumibilmente, a giugno.

Consulta anche:

Fonte foto: www.imagephotoagency.it


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calcio estero