Seguici su

Serie A

Chievo-Genoa, Perinetti: "Ballardini ha riportato fiducia. Laxalt? Pronto per una grande"

Giorgio-Perinetti-Genoa

Giorgio Perinetti, intervistato nel prepartita di Chievo-Genoa, ha parlato anche di Galabinov e Lapadula. E Laxalt vuole provare una nuova esperienza

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Giorgio Perinetti ha parlato della partita contro il Chievo. Seconda trasferta impegnativa per il Genoa che viene dalla vittoria contro la Lazio all’Olimpico.
Sul momento dei rossoblu: “Speriamo di ripetere la prestazione di Roma, la corsa per la salvezza è ancora difficile; dietro nessuno molla. Oggi abbiamo un avversario forte che ha recuperato Inglese. Sarà diversa dalla gara dell’Olimpico, dovremo essere bravi a contrastarli. Sarà una partita impegnativa“.
Un Genoa che ha fatto più punti in trasferta: “Ci sono delle caratteristiche di squadra che ci fanno esprimere più fuori casa. In casa è più difficile, qualche giocatore nuovo può darci una mano per accompagnare le punte. Speriamo di sbloccarci anche in casa, i nostri tifosi lo meritano“.
Su Ballardini: “Ha trovato la chiave di accesso e ridato fiducia ad un gruppo. C’erano ottime prestazioni con Juric, ma non si concretizzava. Con Ballardini c’è più consapevolezza, ma anche tranquillità, compattezza ed equilibrio. Poi fare risultati aiuta“.
Su Galabinov: “Lui è un giocatore con le caratteristiche che dicevamo prima: accompagna le punte e sa sacrificarsi. Non sta soffrendo il salto di categoria, questo aiuta. Giocando bene davanti spero che aiuti Lapadula, un giocatore che dobbiamo ritrovare. Dobbiamo metterci in una posizione di classifica più tranquilla“.
Su Laxalt: “Lui è sicuramente pronto per una grande squadra, ma ora ce lo godiamo noi. Poi si vedrà. Il Genoa ha sempre lanciato giocatori, dopo un percorso importante. Un buon futuro si ottiene con un grande presente“.

? Pillola di Fanta

Dalla 1^ alla 23^ giornata, escludendo quindi la partita di oggi, il Genoa ha racimolato il doppio dei punti in trasferta rispetto a quelli conquistati in casa: 8 tra le mura amiche, ben 16 quelli lontano da Marassi. In casa hanno fatto peggio solamente di Verona e Benevento. CONTROSENSO

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A