Seguici su

Europa League

Europa League: avanti solo Milan e Lazio. Tutti i risultati del ritorno dei sedicesimi

Alejandro-Gomez-Atalanta

Ritorno dei sedicesimi di Europa League al cardiopalma. Le italiane riscattano parzialmente le figuracce della settimana scorsa. Milan e Lazio sul velluto, l'Atalanta si mangia i gomiti

Giunge al termine l'emozionante primo turno a eliminazione diretta dell'Europa League. Si delinea un quadro più preciso della situazione. Avanti tutte le big Arsenal, Atletico, Lione, Milan e Lazio. Sorprese Lokomotiv e Salisburgo. Ecco tutti i risultati:

Sporting Lisbona – FC Astana 3-3 (6-4)

Pari pirotecnico all'Alvalade di Lisbona. I lusitani, forti della vittoria dell'andata, giocano molto più spensierati. Apre Bas Dost, nel mezzo c'è il momentaneo pareggio di Tomasov, ma la doppietta di Bruno Fernandes spazza via ogni illusione di rimonta. Le reti di Twumasi e Shomko servono solo ad aggiornare il tabellino dei marcatori.

Atalanta – Borussia Dortmund 1-1 (3-4)

Tanto cuore e tanta grinta per la Dea, ma sotto il diluvio del Mapei Stadium la spunta il Borussia Dortmund. L'iniziale vantaggio di Toloi resiste fino all'83', quando Berisha si lascia sfuggire il pallone dalle mani – dopo una conclusione di Reus – e trova Schmelzer ben appostato per ribadire in rete. È la notte dei rimpianti e dell'amarezza per i ragazzi di Gasperini.

Milan – Ludogorets 1-0 (4-0)

Passeggiata di salute per il Milan di Gattuso, dopo la straripante vittoria dell'andata. , stavolta nei panni di fantasista. Tanto turnover e gestione delle forze, ma i rossoneri accedono piuttosto agevolmente agli ottavi di finale.

Sporting Braga – Marsiglia 1-0 (1-3)

Il Marsiglia perde ma riesce ugualmente a passare il turno. La rete di Horta, al 31′, per i portoghesi non cambia le carte in tavola. Pronostico della vigilia ampiamente rispettato dopo il 3-0 dell'andata al Velodrome.

Lokomotiv Mosca – Nizza 1-0 (4-2)

Eliminazione cocente per il Nizza di Mario Balotelli. La rete di Denisov, per i russi, colloca in archivio una sfida già segnata dal 2-3 dell'Allianz Riviera. Sfortunato l'ex Milan e Inter: ben due le traverse colpite da “Supermario” solo nella prima frazione.

Arsenal – Ostersunds 1-2 (4-2)

‘Gunners' fin troppo morbidi nella prima frazione, quando Aiesh e Sema mettono paura all'Emirates sfruttando i regali della difesa londinese. In avvio di secondo tempo, ci pensa Kolasinac a scacciare i fantasmi di una possibile rimonta.

Salisburgo – Real Sociedad 2-1 (4-3)

Gli austriaci eliminano la Real Sociedad grazie ad un rigore trasformato dall'ottimo Berisha al 74′. Al vantaggio del Salisburgo con Dabbour aveva risposto Navas grazie ad un colpo di testa. Spagnoli eliminat, austriaci agli ottavi.

Athletic Bilbao – Spartak Mosca 1-2 (4-3)

Qualificazione con brivido per i baschi, che cedono in casa ai russi dello Spartak ma ottengono ugualmente il pass per gli ottavi. Luiz Adriano porta in vantaggio Carrera, Etxeita pareggia i conti ad inizio ripresa, ma ci pensa Melgarejo a regalare cinque minuti finali da brivido agli spagnoli.

Dynamo Kiev* – AEK Atene 0-0 (1-1)

Pareggio a reti bianche che premia la Dinamo Kiev. Ma i greci possono recriminare per un clamoroso errore da due passi di Masoud Shojaei, che avrebbe potuto regalare il prezioso gol in trasferta agli ellenici.

Zenit San Pietroburgo – Celtic 3-0 (3-1)

Lo Zenit ribalta comodamente il risultato dell'andata e si prende l'intera posta in palio. La sblocca Ivanovic dopo otto minuti su assist di Leandro Paredes. Kuzyaev prima e Kokorin poi archiviano la pratica scozzese.

Atletico Madrid – Copenaghen 1-0 (5-1)

Pura formalità al Wanda Metropolitano. Gameiro mette in cassaforte una qualificazione ampiamente acquisita già al 7′. Copenaghen mai realmente pericolo. L'Atletico Madrid del “Cholo” Simeone conquista gli ottavi di finale senza troppi patemi.

Lazio – FC Steaua Bucarest 5-1 (5-2)

Steaua annichilita al cospetto di una Lazio stratosferica. Ciro Immobile ‘man of the match' e autore di una tripletta sublime. Indiavolato Felipe Anderson, che partecipa alla festa insieme a ‘bomber' Bastos. Nel finale, il solito Gnohere buca Strakosha per il gol della bandiera.

Villareal – Lione 0-1 (1-4)

Partita mai in discussione tra Villareal e Lione. Gli spagnoli non riescono a concretizzare la remuntada, il doppio giallo di Jaume Costa mette la pietra tombale sul match. Poi ci pensa il solito Traore a regalare la gioia della vittoria esterna ai transalpini.

Lipsia* – Napoli 0-2 (3-3)

Vittoria amara per i partenopei di Maurizio Sarri, capaci di regolare a domicilio un Lipsia fin troppo sicuro del risultato dell'andata. Apre Zielinski al termine di una splendida azione corale, raddoppia Insigne su assist di Callejon, ma non basta. Tedeschi agli ottavi, Napoli a casa.

Viktoria Plzen – Partizan Belgrado 2-0 (3-1)

Viktoria Plzen a valanga sul Partizan. Partita decisa nel secondo tempo, con Krmencik che sigla la rete del vantaggio con la complicità del portiere ospite. Al 94′ Cermak chiude i conti e manda a casa i serbi.

CSKA Mosca – Stella Rossa 1-0 (1-0)

Anticipo del mercoledì condita dalla vittoria del CSKA grazie ad una rete di Dzagoev che spezza gli equilibri. Il pari dell'andata avrebbe fatto presagire una gara bloccata, ma il talento russo ha provveduto ha regalare la tanto sperata qualificazione al club della capitale.

Consulta anche:

TUTTE LE PRINCIPALI NEWS SULL’EUROPA LEAGUE


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League