Seguici su

Europa League

Europa League: disastro Italia. Tutti i risultati dell’andata dei sedicesimi

Esultanza-Patrick-Cutrone

L'andata dei sedicesimi di finale di Europa League ha regalato non poche emozioni. Non può sorridere il movimento italiano, che riporta una vittoria soltanto grazie al Milan di Gattuso

Primo turno ad eliminazione diretta e primi bilanci per la seconda competizione del panorama europeo. Focus sulle italiane nello specifico: bene Atalanta e Milan, la Dea riporta una sconfitta in extremis ma segna due gol in trasferta mentre i rossoneri domano agevolmente il Ludogorets. Lazio e Napoli, evidentemente distratte dal campionato, cedono il passo a Steaua Bucarest e Lipsia, decisamente meno quotate sulla carta. Ecco il riepilogo di tutte le partite giocate alle 19.00 e alle 21.00:

FC Astana – Sporting Lisbona 1-3

Portoghesi in svantaggio dopo sette minuti, poi ci pensano Doumbia, Bruno fernandes e Gelson Martins a rendere la strada più agevole per il ritorno

Borussia Dortmund – Atalanta 3-2

Atalanta eroica al WestfalenStadion fino al 91′, quando Batshuayi regala una vittoria fondamentale ai gialloneri. La qualificazione si deciderà al Mapei Stadium. .

Ludogorets – Milan 0-3

. Ludogorets piegato dalle marcature di Cutrone, Borini e Rodriguez su rigore. Il ritorno di San Siro sarà una semplice formalità.

Marsiglia – Sporting Braga 3-0

Transalpini a valanga sul Braga grazie ad uno scatenato Germain e alla rete di Florian Thauvin. Ottavi di finale in cassaforte.

Nizza – Lokomotiv Mosca 2-3

Partita pazzesca all'Allianz Riviera. Show delle marcature multiple: apre Balotelli con una doppietta, chiude e rimonta Manuel Fernandes con una sensazionale tripletta. , ma per i nizzardi si fa davvero dura.

Ostersunds – Arsenal 0-3

I ‘gunners' passeggiano sul cadavere degli svedesi. Monreal, Ozil e un autogol archiviano la pratica Ostersund. Nel finale Petterson fallisce un calcio di rigore mettendo la pietra tombale sul discorso ottavi.

Real Sociedad – Salisburgo 2-2

Partita ad alto contenuto emotivo all'Anoeta. Austriaci in vantaggio grazie ad un autogol di Oyarzabal. Odriozola e Januzaj rimontano nel secondo tempo, ma al 94′ il neo entrato Minamino agguanta un pareggio d'oro colato per il Salisburgo.

Spartak Mosca – Athletic Bilbao 1-3

Baschi corsari in trasferta a Mosca. C'è la firma di Aduriz su due reti, l'autogol di Kutepov chiude i giochi già a fine primo tempo. Luiz Adriano sigla il gol della bandiera per lo Spartak.

AEK Atene – Dynamo Kiev 1-1

Pari e patta ad Atene. Al vantaggio iniziale degli ospiti con Tsygankov risponde nella ripresa Ajdarevic. Discorso qualificazione rimandato al ritorno.

Celtic – Zenit San Pietroburgo 1-0

Cade clamorosamente lo Zenit di Mancini a Glasgow. La rete di McGregor, al 78′, offre un barlume di entusiasmo ai biancoverdi in vista del secondo round. Russi chiamati all'impresa tra le mura amiche nella gara di ritorno.

FC Copenaghen – Atletico Madrid 1-4

Fischer spaventa Simeone dopo un quarto d'ora, ma gli iberici ipotecano la qualificazione senza grossi patemi. Saul, Gameiro, Vitolo e Griezmann arricchiscono il tabellino. Al Wanda Metropolitano pare tutto già scritto.

FCSB – Lazio 1-0

Biancocelesti usciti sconfitti dalla trasferta in Romania. Tante le occasioni fallite dai ragazzi di Inzaghi, che ha proposto un moderato turnover. Decide una rete di Gnohere al 29. All'Olimpico servirà una gara di spessore per portare a casa la qualificazione agli ottavi.

Lione – Villareal 3-1

Il Lione schianta un Villareal comunque propositivo. Ndombele apre le marcature, Fekir e Depay chiudono i conti. Nel mezzo la rete di Fornals che lascia un piccolo spiraglio luminoso al “submarino amarillo” in vista del ritorno.

Napoli – Lipsia 1-3

, imbottito di seconde linee e visibilmente svogliato. Ounas illude al 52′, poi una doppietta di Werner e bomber Bruma portano il Lipsia in paradiso nell'arco di mezz'ora. Partenopei con un piede e mezzo fuori dall'Europa.

Partizan Belgrado – Viktoria Plzen 1-1

Partita maschia e combattuta a Belgrado. Tawamba segna nel secondo tempo per i padroni di casa, poi Reznik rimette le cose al loro posto. Nel finale espulso Mitrovic per doppia ammonizione. Verdetto rimandato alla sfida di ritorno.

Consulta anche:

TUTTE LE PRINCIPALI NEWS SULL’EUROPA LEAGUE


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League