Seguici su

Serie A

Lazio-Verona finisce 2-0, decisiva la doppietta di Immobile

Immobile Lazio

I biancocelesti tornano a vincere nella settimana decisiva: minima spesa e massima resa questa sera per i ragazzi di Inzaghi

Partita che inizia come previsto, con la Lazio che attacca ed il Verona che attende. Il primo a rendersi pericoloso è Immobile – ben servito da Luis Alberto – che però si stampa su Nicolas da posizione ravvicinata (7′). 3 minuti più tardi, spreca ancora l’attaccante biancoceleste – trovato stavolta da Lulic – che col mancino non centra la porta. Luis Alberto e Milinkovic-Savic sono tra i più attivi in campo: la loro posizione fra le linee è una costante spina nel fianco per la squadra di Pecchia. Grande occasione anche per Marusic, che lasciato tutto solo sul secondo palo non riesce a battere il portiere dei veneti dopo il perfetto cross di Radu (22′). Gli ospiti cercano lentamente di farsi vedere in avanti, ma senza mai avvicinarsi seriamente dalle parti di Strakosha. La miglior opportunità per i padroni di casa arriva ancora una volta dai piedi di Luis Alberto: lo spagnolo si libera al limite e calcia col destro, ma la traversa gli dice “no”. La formazione di Inzaghi non abbassa la pressione, ma nella seconda metà del primo tempo non riesce più a presentarsi davanti all’estremo difensore del Verona. L’ultima occasione è proprio allo scadere, ma anche in questo caso Immobile non concretizza e spara in cielo un pallone arrivato da calcio d’angolo.
Nella seconda frazione di gioco la Lazio è ancora padrona del campo, ma il Verona rientra con un piglio diverso: Romulo e Verde cercano di spingere sugli esterni. Nel momento migliore degli ospiti, i padroni di casa vanno in vantaggio: imbucata geniale di Luis Alberto per Immobile, che controlla e di destro buca Nicolas sul primo palo (55′). Subito dopo, ancora il fantasista spagnolo – assistito dal centrocampista serbo – prova a beffare il portiere avversario sul palo corto, ma lo strumento esce di nulla. La Lazio comincia quindi a giocare sul velluto, e trova anche la rete del raddoppio sempre con Immobile: Nicolas respinge col piede sulla battuta ravvicinata di Lulic, ma il centravanti napoletano realizza il tap-in vincente di testa (60′). Col passare dei minuti, la squadra di Inzaghi cala il ritmo e preferisce gestire il pallone, in vista anche della sfida decisiva di giovedì sera qui all’Olimpico contro la Steaua Bucarest. Senza ulteriori emozioni, La Lazio sconfigge meritatamente – e con il minimo impegno – l’Hellas Verona: i biancocelesti sorpassano l’Inter e tornano al 4^ posto in classifica.

Lazio-Verona 2-0 – il tabellino

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu (Murgia 80′); Marusic, Parolo, Lulic, Lukaku (Luiz Felipe 75′), Milinkovic-Savic; Luis Alberto; Immobile (Caicedo 84′) All. Inzaghi
Verona (4-4-2): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Vukovic, Boldor; Fares, Buchel (Calvano 57′), Valoti, Verde (Aarons 63′); Matos (Petkovic 68′), Kean All. Pecchia
MARCATORI: Immobile al 55′ e al 60′
AMMONITI: Nicolas (V)
ESPULSI:
ASSIST: Luis Alberto al 55′


? Pillola di Fanta

Il precedente record di gol della Lazio dopo 25 giornate era di 59. Con quelli di questa sera, i biancocelesti arrivano a quota 61: la mano di Inzaghi si vede eccome. Ben 22 di questi portano la firma di Ciro Immobile, sempre più capocannoniere del nostro campionato. MACCHINA DA GOL


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A