Seguici su

Europa League

Ludogorets-Milan, Gattuso: "Non dobbiamo sottovalutarli. Turnover? Vediamo domani"

Gattuso-Milan

Alla vigilia della gara tra Ludogorets e Milan, ha parlato il tecnico dei rossoneri Gennaro Gattuso

Classica conferenza stampa per Gennaro Gattuso alla vigilia del match contro il Ludogorets. Il tecnico del Milan ha presentato la gara di domani contro i bulgari: “C’è grande rispetto per loro, negli ultimi sei anni sono stati in Europa più del Milan. Quando l’ho studiata e ho visto che la squadra si trasforma, sono giocatori veloci e in campo se dai spazi sono devastanti. Non dobbiamo sottovalutarli, ci possono mettere in grande difficoltà. È una squadra che non ha bisogno di presentazioni, il Real ha fatto fatica a giocare qui. Non mi piace parlare dei singoli giocatori, il reparto che mi fa più paura è l’attacco. Preferiscono giocare col 4-3-2-1, vedremo domani una formazione con un centrocampista in più, spero di sbagliarmi ma credo che faranno così. Se andiamo a confrontare i nostri giocatori con i loro a livello di presenze in Europa c’è grande differenza, sono più abituati loro. Ma questo non ci deve dare problemi, siamo noi che non dobbiamo sottovalutare loro“.
Domani il tecnico dei rossoneri potrebbe applicare un po’ di turnover: “In questo momento do la sensazione di non aver fiducia di chi gioca meno ma non è così. Stiamo attraversando un buon momento e voglio dare continuità alle cose positive. Poi arriverà anche il momento per gli altri, non è una frase di circostanza. Se cambio poco è perchè durante la settimana recuperiamo velocemente e non vedo molta stanchezza“.
Giocare l’Europa League un grande privilegio: “Per me è un grande privilegio giocare in Europa League, non faccio nessuna polemica. Poi è normale che c’è meno tempo per recuperare ma fa parte del calcio, è sempre stato così. Metterei la firma a fare sto lavoro e giocare sempre ogni tre giorni. Dobbiamo pensare a passare il turno e poi vedremo. Siamo il Milan, una società che in Europa negli ultimi 30 anni ha vinto tanto e abbiamo un peso importante. Abbiamo una maglia storica e bisogna rispettarla. Abbiamo anche campionato e coppa Italia, non possiamo fare calcoli“.
Da traghettatore, Gattuso sta diventando sempre di più condottiero di questo Milan: “Voglio fare il mio lavoro, sto vivendo un sogno che mi sta costando tantissima fatica, sento grande responsabilità ma sono orgoglioso di quello che sto facendo. Vedo grande disponibilità da parte dei ragazzi. Ora abbiamo più mentalità e una condizione fisica diversa per come vedo io il calcio. Non possiamo sbagliare, abbiamo 3 partite da dentro o fuori. Ci arriviamo meglio rispetto a Rijeka, ora sappiamo tenere meglio il campo“.
In chiusura, sul momento dei rossoneri: “Vedo giocatori che mi hanno sorpreso a livello qualitativo, la cosa che mi affascina di più di questa squadra è l’età. Sono tutti giovani e questo mi ha facilitato a provare un certo tipo di calcio. Però mancava una componente importante, ciò essere squadra e annusare il pericolo. Tante volte alla prima difficoltà scomparivano dal campo, su questo siamo migliorati ed è merito loro, sono felice“.

Consulta anche

Tutto su Ludogorets-Milan: orario, probabili e dove vederla

? Pillola di Fanta

Molto probabilmente domani in attacco giocherà ancora Patrick Cutrone. Il giovane bomber rossonero sta disputando una grande stagione e si è momentaneamente preso il posto da titolare. Per lui finora 12 gol e due assist in 28 presenze. RIVELAZIONE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Europa League