Seguici su

Serie A

Cagliari-Lazio, Inzaghi: "Momento difficile. De Vrij? Problema burocratico"

Simone-Inzaghi-Lazio

Il tecnico biancoceleste presenta la sfida di domani pomeriggio alla Sardegna Arena contro i sardi di Lopez

La Lazio deve reagire al più presto. In quest’ultimo periodo le prestazioni non mancano, ma non arrivano i risultati: sconfitte contro Juventus e Milan, e pareggio interno in Europa League contro la Dinamo Kiev. “Siamo in un momento difficile: le prestazioni ci sono, ma mancano i risultati. Contro la Dinamo abbiamo fatto bene nel primo tempo, ma poi non abbiamo retto. Contro Juventus e Milan avevamo tenuto per tutta la gara, peccato non aver vinto. Siamo in un momento in cui ci fanno gol da 40 metri – esordisce Simone Inzaghi in conferenza stampa, che poi continua – Adesso avremo 3 partite fondamentali prima della pausa: due in campionato ed il ritorno in Ucraina. In casa del Cagliari bisognerà fare attenzione, ma la partita è nelle nostre corde. Loro hanno avuto più tempo di noi per preparare la gara, sono una squadra ben allenata da un allenatore che conosco“.
Il tecnico biancoceleste si sofferma poi su questioni tattiche. “L’anno scorso non avevamo le certezze che abbiamo quest’anno, si fa sempre in tempo a cambiare modulo. Chi giocherà domani dovrà dare tutto: sicuramente giocheranno Luis Alberto e Parolo, che hanno riposato. In questo momento, però, lo spagnolo non può giocare insieme a Felipe Anderson e Milinkovic-Savic per una questione di equilibrio: di volta in volta riposeranno a turno. Non saranno invece convocati Caceres e Radu. Da valutare invece Lulic, ha avuto l’influenza e domani vedrò se impiegarlo – spiega Inzaghi, che infine conclude su De Vrij, convocato dalla procura anti-dopingC’è stato solo un problema burocratico che si risolverà nel migliore dei modi: non ci sarà nessun provvedimento“.

Consulta anche:

LE PAROLE IN CONFERENZA STAMPA DI DIEGO LOPEZ
TUTTO SU CAGLIARI-LAZIO: ORARIO, PROBABILI FORMAZIONI E DOVE VEDERLA


? Pillola di Fanta

La Lazio ha bisogno di risollevarsi. Il pareggio in Europa League non è stato positivo, ma adesso i biancocelesti devono resettare. Pensare troppo a quella sfida potrebbe portarli a perdere punti fondamentali anche in campionato. Al di là dell’Europa League, la Lazio deve pensare a raggiungere l’obiettivo Champions League. CONCENTRAZIONE


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A