Seguici su

Ultime notizie

Juventus-Milan, capitolo ottavo: la storia degli incroci in finale sorride ai bianconeri

Dybala-Biglia-Milan-Juventus

Nei sette precedenti il bilancio è leggermente favorevole ai piemontesi, vittoriosi quattro volte contro le tre dei rossoneri

Dopo le semifinali di ritorno di Coppa Italia di ieri, il campo ha decretato che la finalissima del 9 maggio allo stadio Olimpico di Roma verrà disputata da Juventus e Milan. E non è certo la prima volta che le due squadre si confrontano in uno scontro diretto che mette in palio un trofeo importante. Ancora una volta non si confronteranno la squadra con più scudetti (33) contro quella con più Champions League (7), ma due realtà abituate ad avere la vittoria nel proprio DNA e a far battere sempre il cuore dei propri tifosi, anche nei momenti più difficili.
Bianconeri e rossoneri si incroceranno in una finale per l'ottava volta nella propria storia, la quinta in Coppa Italia, e finora il bilancio sorride al club torinese. A dispetto di una pessima tradizione di finali perse dalla Juventus in Europa, contro il Milan sembra davvero essere un'altra storia, in virtù delle 4 vittorie a 3 per il club bianconero. Partite sempre tirate, decise da episodi o dalla lotteria dei calci di rigore, ma certamente mai scontate o banali. E su tutte spicca certamente la notte di Manchester nel 2003, nella quale il Milan allenato da Ancelotti si consacrò campione d'Europa contro la Juventus di Lippi. Ecco, nel dettaglio, l'analisi degli scorsi incroci in finale tra i due club.

Le quattro finali vinte dalla Juventus

1942 – Coppa Italia: nell'ultima gara disputata da Giuseppe Meazza con la maglia rossonera (squadra allora denominata Milano per ordine delle leggi razziali), all'Arena Civica il match di andata finisce 1-1. A  Torino i bianconeri si impongono col risultato di 4-1, grazie alla doppietta decisiva dell'albanese Riza Lushta, realizzata sul risultato momentaneo di 2-1.
1990 – Coppa Italia: doppia sfida anche nell'anno della rassegna Mondiale in Italia, nella quale l'equilibrio la fa da sovrano assoluto. L'andata a Torino finisce a reti inviolate, al ritorno invece ci pensa Galia a regalare ai bianconeri un altro successo in coppa nazionale.
2003 – Supercoppa Italiana: dopo la storica finale tutta italiana di Champions League, il quarto incrocio tra Milan e Juventus (vincitori rispettivamente di Coppa Italia e Scudetto) va in scena nel New Jersey, e in palio c'è proprio la Supercoppa nazionale. Ancora una volta il protagonista principale è l'equilibrio. Tempi regolamentari senza reti, botta e risposta tra Pirlo e Trezeguet ai supplementari, e 5-3 bianconero finale solo ai calci di rigore.
2016 – Coppa Italia: penultimo incontro risalente a due stagioni fa quando nell'atto unico dello stadio Olimpico. Un match, come sempre, molto equilibrato e deciso nei tempi supplementari dal bomber spagnolo Alvaro Morata, che regala ad Allegri e ai suoi compagni la seconda Coppa Italia consecutiva.

Le tre finali vinte dal Milan

1973 – Coppa Italia: nell'anno dello scudetto perso a Verona, i rossoneri ottengono l'unico successo in coppa nazionale contro i bianconeri. Un incontro secco conclusosi in parità in virtù delle reti di Bettega e Benetti, e deciso ai rigori: 5-2 il finale in virtù degli errori di Anastasi e proprio di Bettega.
2003 – Champions League: un'annata storica per le nostre squadre nel trofeo più prestigioso a livello europeo. Dopo aver eliminato l'Inter in semifinale con un doppio pareggio, in finale il risultato contro la Juventus resta inchiodato sullo 0-0 e si arriva, tanto per cambiare, ai rigori. Tra errori da una parte e dall'altra, alla fine è Andriy Shevchenko a regalare un successo che resterà per sempre negli annali e nel cuore dei tifosi meneghini.
2016 – Supercoppa Italiana: ancora un pari nei tempi regolamentari e ancora una volta finale decisa ai rigori anche nell'ultimo match tra le due compagini. Dopo le reti di Chiellini e Bonaventura nei tempi regolamentari, dagli undici metri risulta decisivo l'errore di Paulo Dybala, che regala al team allenato da Montella un importante trofeo in bacheca dopo anni di digiuno.

Consulta anche:


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Ultime notizie