Seguici su

Serie A

Lazio-Benevento 6-2: doppietta di Immobile, ma all'Olimpico succede di tutto

Esultanza-Immobile-Lazio

Col Benevento in 10 dopo 7 minuti, la Lazio va in svantaggio ma poi rimonta segnandone 6: Immobile sugli scudi, torna al gol Luis Alberto

Succede di tutto tra Lazio e Benevento: espulsione del portiere ospite, vantaggio biancoceleste, rimonta sannita e nuovo sorpasso Lazio per il definitivo 6-2. Una doppietta di Immobile, e le reti di de Vrij, CaicedoLucas Leiva e Luis Alberto rispondono a quelle di Cataldi e Guilherme.
Parte subito forte il Benevento con l’ex Lombardi che riceve palla da Guilherme e lascia partire un forte diagonale che si infrange sul fondo del campo. Dopo appena 7 minuti, un episodio chiave: Puggioni viene espulso per essere intervenuto goffamente di mano fuori dall’area di rigore. De Zerbi corre subito ai ripari, inserendo Brignoli al posto del rientrante Iemmello. Passano dieci minuti e al 19′, la Lazio passa in vantaggio: Felipe Anderson serve Immobile che da pochi passi trafigge Brignoli. Al 23′ risponde il Benevento: Immobile intercetta col braccio un cross di Guilherme e l’arbitro decreta un calcio di punizione; l’incaricato è l’altro ex della partita, Cataldi, che disegna una traiettoria chirurgica, segnando così l’1-1, alle spalle del colpevole Strakosha. Al 36′ viene annullato un gol a Immobile per fuorigioco dell’assistman Patric. Primo tempo intenso, quindi, da una parte e dall’altra con due reti segnate, una annullata e un’esplusione nei primi minuti.
Il secondo tempo è ancora più scoppiettante del primo: Inzaghi inserisce Caicedo al posto di Bastos per tentare di affondare il colpo, vista la superiorità numerica, è però il Benevento a passare in vantaggio. Lombardi circumnaviga Patric e crossa dal fondo per Guilherme che insacca alle spalle di Strakosha: è 1-2. Al 60′ però cambia la partita e i padroni di casa inseriscono la quarta: Luis Alberto appoggia per Caicedo che in area di rigore trova la rete del pareggio. Dopo sei minuti, i biancocelesti passano in vantaggio: corner sempre dello spagnolo, che trova la testa di de Vrij che insacca alle spalle di Brignoli. Poco dopo, il portiere sannita sbaglia un passaggio per Djimsiti, ne approfitta Immobile per segnare il gol del 4-2. All’83’ ennesimo gol di Lucas Leiva che da 25 metri fa partire un destro chirurgico che sancisce il 5-2. Un rigore di Luis Alberto pone il timbro sul match col gol del 6-2.

Lazio-Benevento 6-2 – il tabellino

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos (46′ Caicedo), de Vrij, Luiz Felipe; Marusic, Parolo (75′ Milinkovic-Savic), Lucas Leiva, Luis Alberto, Patric; Felipe Anderson, Immobile (74′ Nani). All. Inzaghi
Benevento (4-3-3): Puggioni; Costa, Djimsiti, Tosca, Letizia (64′ Venuti); Cataldi, Sandro, Djuricic (74′ Del Pinto); Guilherme, Iemmello (9′ Brignoli), Lombardi. All. De Zerbi
MARCATORI: Immobile al 19′ e al 68′, Cataldi al 23′, Guilherme al 51′, Caicedo al 60′, de Vrij al 66′, Lucas Leiva all’83’, Luis Alberto (rig.) al 91′
AMMONITI: Letizia, Costa, Sandro (B)
ESPULSI: Puggioni
ASSIST: Felipe Anderson, Luis Alberto (2), Patric, Lombardi

Consulta anche:

Le pagelle di Lazio-Benevento: Immobile e Luis Alberto sugli scudi, disastro Puggioni

? Pillola di Fanta

Sono 102 i gol segnati dalla Lazio in questa stagione: il record di 109 reti dalla Lazio di Eriksson del 2000 è molto vicino e con un potenziale offensivo così, non sarà difficile nemmeno superarlo. STRATOSFERICA


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A