Seguici su

Coppa Italia

Lazio-Milan, Inzaghi: "Non abbiamo rimpianti. Fiero dei ragazzi, giocato con spavalderia"

Simone-Inzaghi-Roma-Lazio

Al termine della gara tra Lazio e Milan, ha parlato il tecnico dei biancocelesti Simone Inzaghi

Dopo la finale raggiunta lo scorso anno, la Lazio non è riuscita nel bis. I biancocelesti si sono infatti dovuti arrendere al Milan in semifinale per 5-4 dopo i calci di rigore. Al termine della gara – in conferenza stampa – ha parlato Simone Inzaghi: “Rimpianti non ce ne sono, abbiamo fatto 180 minuti. Avremmo meritato di più, non siamo riusciti a segnare. Donnarumma è stato bravissimo, i rigori sono una lotteria. Radu e de Vrij avevano i crampi. Penso che siamo stati bravissimi, a parte il tiro di Kalinic abbiamo concesso poco al Milan. Il problema è che nei 180 minuti sono stati bravi a limitarci, non concedendoci gol“.
Giocare in 180′ è sicuramente più difficile che in 90′, specialmente con un Milan in ripresa: “Normale che in un doppio confronto la scioltezza di pensiero ci sia meno, non vuoi prendere gol. I miei ragazzi sono stati bravissimi. L’unico rammarico è la partita di Milano, se avessimo segnato oggi avremmo avuto meno paura del gol. Ma sono fiero dei miei ragazzi, se la sono giocata con spavalderia“.
Adesso però la testa va al campionato e al prossimo importante match contro la Juventus: “L’anno scorso siamo arrivati in finale, stavolta in semifinale. Ora siamo delusi, già da domani dovremo pensare alla Juventus“.

? Pillola di Fanta

Nonostante l’enorme volontà messa in campo, Ciro Immobile non è riuscito a battere Gigio Donnarumma. Il bomber campano ha infatti superato il portiere rossonero solamente con il calcio di rigore, alla fine rivelatosi inutile. La sua stagione finora è stata però da incorniciare, 32 gol e 10 assist in 33 presenze. BOMBER

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Coppa Italia