Seguici su

Serie A

Serie A, Miccichè si presenta: "Voglio portare il mio contributo. Il calcio italiano è il migliore al mondo"

gaetano-micchichè

Dopo la nomina di presidente della Lega Serie A ricevuta oggi, sono arrivate anche le prime parole di Gaetano Miccichè

Dopo un periodo di confusione, nella Lega Serie A sembra essere tornato il sereno. Nella giornata di oggi è stato infatti eletto, all’unanimità, il nuovo presidente. Si tratta di Gaetano Miccichè, numero 1 di Banca IMI. Dopo la nomina, davanti ai giornalisti, sono arrivate anche le prime parole di Miccichè.
Queste le sue prime dichiarazioni da presidente della Lega: “Ringrazio il presidente, e amico, Malagò per avermi offerto questa opportunità del tutto inaspettata. Fino a 20 giorni fa tutto potevo pensare tranne che diventare presidente della Lega Calcio. Ringrazio anche tutti e 20 i presidenti che hanno deciso di votarmi all’unanimità. Alcuni li conosco per motivi di lavoro, altri perché sono grande appassionato di sport quindi li ho visti negli ultimi anni nelle loro funzioni. Sono molto orgoglioso ed anche impegnato ed emozionato in quello che dovrò fare nei prossimi tempi. Posso portare un contributo insieme al consiglio di amministrazione, che spero venga nominato il prima possibile. Un contributo di serietà con la voglia di coinvolgere tutti gli attori principali. Cercare di far sì che questo mondo del calcio diventi sempre più una grande realtà dove si possano perseguire gli interessi di tutti. Perseguiamo obiettivi quantitativi e qualitativi. Quando dico che il calcio italiano è il migliore al mondo, so bene che ci sono grandissimi campioni e club in Spagna, Inghilterra, Germania. Ma noi abbiamo qualcosa di unico. Noi abbiamo grandi squadre e grandi città. Mettendo insieme tutti questi valori, ce la possiamo giocare“.

? Pillola di Fanta

Dopo la delusione dell’esclusione dal Mondiale di Russia 2018, l’Italia è dunque pronta a ripartire. Non appena sarà nominato anche il consiglio di amministrazione, Miccichè potrà inizare a lavorare per cercare di riportare l’Italia e il campionato italiano al vecchio splendore. RIVOLUZIONE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A