Seguici su

Serie A

Torino-Fiorentina, Cognigni: "Dedicheremo ad Astori il centro sportivo"

Cognini-presidente-Fiorentina

Il presidente esecutivo della Viola analizza il triste momento che stanno attraversando squadra e società

La Fiorentina, per quanto difficile, cerca di andare avanti e reagire: deve farlo, il calcio non si ferma. “Questa è stata una settimana molto difficile. Voglio ringraziare tutti quelli che ci sono stati vicino. Ci tengo a sottolineare che tutto il mondo dello sport ha mostrato grande affetto nei nostri confronti: questo è un periodo molto doloroso per tutti – esordisce Mario Cognigni ai microfoni di “Premium Sport”, che poi continua – Tutti quelli che hanno conosciuto Davide e i suoi principi si sono uniti a noi. Abbiamo deciso che il nostro centro sportivo non si chiamerà più Campini, ma Davide Astori. Era la sua seconda casa, e questa è solo la prima iniziativa per farci rivivere ogni giorno la splendida persona che era“.
Il presidente esecutivo della Viola si sofferma poi sulla società. “Quanto accaduto ha ravvicinato tutta la società: ora vedo unità d’intenti. Adesso la squadra, la società e i tifosi sono tutti più uniti: vogliamo fare qualcosa di importante. I discorsi sulla vendita della proprietà per il momento sono da accantonare – spiega Cognigni, che infine conclude sul nuovo capitano – Badelj è molto legato a Firenze, adesso è lui il capitano. Ora deve però stare tranquillo: si parlerà più avanti del suo rinnovo di contratto“.


? Pillola di Fanta

Il presidente esecutivo della Fiorentina ci ha tenuto a ringraziare tutti quelli che sono stati vicino alla squadra e alla società. Davide Astori non verrà mai dimenticato, e la scelta di intitolargli il centro sportivo è solo la prima iniziativa. NELLA MEMORIA


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi

Classifica Serie A

Risultati Serie A

Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A