Seguici su

Champions League

Barcellona-Roma 4-1: uragano blaugrana sull’undici giallorosso

Al Camp Nou gli uomini di Eusebio Di Francesco combattono ma sbagliano troppo. Decidono gli autogol di De Rossi e Manolas e le reti di Piquè, Dzeko e Suarez

Una Roma combattiva ma pasticciona subisce l'onta del Barcellona schiacciasassi e perde 4-1 nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League. Se già prima del match i giallorossi sembravano spacciati in partenza adesso sarà davvero ardua l'impresa di rimontare tre reti all'undici blaugrana, ma col giusto atteggiamento tutto è possibile.
Nella prima frazione gli uomini di Eusebio Di Francesco subiscono ma ripartono con ordine cercando di far male a Ter Stegen ma senza mai impensierirlo davvero. Dopo tante occasioni sprecate il Barcellona passa in vantaggio: Messi sta per ricevere palla al limite dell'area di rigore e De Rossi, nel tentativo di anticiparlo, spedisce in porta il pallone dell'1-0. Nei giallorossi il centrocampo è fiacco e poco reattivo e a nulla servono le sgroppate degli esterni per cercare di fare male alla retroguardia avversaria.
A inizio ripresa la Roma sfiora un'occasione nitida per pareggiare, con Perotti che riceve un bel cross ma spedisce di testa a lato. E come nella più crudele delle leggi del calcio, a un gol sbagliato corrisponde un gol subito. Anzi, un altro autogol. Sugli sviluppi di un'azione confusa in area di rigore Umtiti viene anticipato da Manolas che spedisce alle spalle del proprio portiere il momentaneo 2-0. Tempo pochi minuti e i gol diventano tre, ma stavolta è un giocatore catalano a segnare, Gerard Piquè, sempre su un pasticcio difensivo giallorosso. Di Francesco cambia qualcosa e la Roma si sveglia: Perotti e Defrel sfiorano il gol, ma il solito Dzeko non perdona e fa 3-1, riaccendendo le speranze per il ritorno. Ma a pochi minuti dal termine Suarez mette KO i giallorossi definitivamente. All'Olimpico servirà davvero una grande impresa.

Barcellona-Roma 4-1 – Il tabellino

Barcellona (4-4-2): Ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Jordi Alba; Sergi Roberto (dall'83' Andrè Gomes), Busquets (dal 67′ Paulinho), Rakitic, Iniesta (dall'85' Denis Suarez); Luis Suarez, Messi. All. Valverde
Roma (4-3-3): Alisson; Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini (dal 61′ Gonalons), De Rossi (dal 77′ Defrel), Strootman; Florenzi (dal 72′ El Shaarawy), Dzeko, Perotti. All. Di Francesco
MARCATORI: 38′ De Rossi (aut.), 55′ Manolas (aut.), 59′ Piquè, 81′ Dzeko, 87′ Luis Suarez
AMMONITI: Kolarov, Strootman
ESPULSI: –
ASSIST: –

? Pillola di Fanta 

Il Barcellona è molto fortunato quest'anno in Champions League: 5 delle tanti reti segnate, infatti, sono arrivate in seguito a un autogol degli avversari. Prima d'ora solo l'Inter nel 2002/2003 aveva fatto di “meglio”. Ma questo dato non mette certo in dubbio la forza della squadra di Valverde, che già l'anno scorso, alla guida dell'Athletic Bilbao, eliminò il Sassuolo di Di Francesco nella fase a gironi. LA FORTUNA AIUTA GLI AUDACI


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League