Champions League

Champions League, tutto su Barcellona-Roma: orario, probabili formazioni e dove vederla

dzeko-roma

Tutto quello che c’è da sapere sull'andata dei quarti di finale di Champions League tra Barcellona e Roma: precedenti, statistiche e come arrivano le squadre

Dopo dieci anni la Roma torna ai quarti di finale di Champions League e l'avversario è tra i più temibili: il Barcellona. I giallorossi non partono sicuramente favoriti, ma avranno il vantaggio di giocare il ritorno in casa. Mercoledì sera, infatti, le due squadre saranno di scena al Camp Nou e la Roma sicuramente giocherà a viso aperto, non avendo nulla da perdere. Di seguito, come arrivano entrambe le squadre, le probabili formazioni, precedenti, statistiche e dove vedere la partita in tv.

Come arriva il Barcellona

Come detto, i blaugrana hanno i favori del pronostico. Non perdono un match dal 17 gennaio, match di Copa del Rey contro l'Espanyol, ma hanno pareggiato l'ultimo match di campionato contro il Siviglia dell'ex giallorosso Montella: il 2-2 è avvenuto in rimonta negli ultimi minuti, dato che fino all'87' Messi & co. stavano perdendo 2-0. Il loro ruolino di marcia in casa è impressionante: 20 vittorie e 2 pareggi in tutta la stagione, un dato da far rabbrividire qualunque squadra del mondo.

Come arriva la Roma

I giallorossi sono in un buon momento, a parte l'ultimo passo falso registrato a Bologna: la Roma ha preso sotto gamba la partita incappando in una prestazione incolore, culminata con l'1-1. Prima di questo pareggio, i capitolini hanno collezionato 4 vittorie consecutive, compreso il passaggio del turno ai danni dello Shakhtar Donetsk. Il pericolo più grande per la Roma, oltre lo strapotere del Barcellona, è la testa: arrivare con lo spirito giusto è l'obiettivo principale, perché sul piano del gioco non ci sono paragoni tra le due squadre.

Probabili formazioni

Nel Barcellona mancherà Coutinho, non schierabile in Champions League, avendola già giocata col Liverpool. L'ex Digne non ci sarà per infortunio, mentre Busquets ha recuperato: se non dovesse partire dal primo minuto, al suo posto è pronto Paulinho. L'attacco sarà composto da Dembelé, Suarez e Messi.
La Roma avrà i problemi maggiori, : Nainggolan c'è, ma è in forte in dubbio, scalpita Pellegrini che in Spagna ci sarà. Non sarà della partita, invece, Under rimasto a Roma per curarsi. Tornerà, invece, Dzeko nel ruolo di centravanti.
Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Pique, Umtiti, Jordi Alba; Busquets, Rakitic, Iniesta; Dembelé, Suarez, Messi. All. Valverde
Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Strootman; El Shaarawy, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco

Orario e dove vedere la partita

Barcellona-Roma è in programma mercoledì 4 aprile alle ore 20:45 e si giocherà allo Stadio Camp Nou. Verrà trasmessa in diretta esclusiva da Mediaset Premium, precisamente su Premium Sport (370) e in chiaro su Canale 5. Per gli abbonati sarà possibile vedere il match anche in streaming con Premium Play o sul sito ufficiale di Canale 5.

Precedenti e statistiche

Precedenti in perfetta parità tra le due squadre: questo è il dato che sorprenderà gli appassionati. Barcellona e Roma si incontreranno per la quinta e sesta volta e gli altri 4 precedenti sono finiti con una vittoria a testa e due pareggi. Nella seconda fase a gironi della Champions League 2001/02, la Roma riuscì a strappare un 1-1 con reti di Panucci e Kluivert; all'Olimpico, la squadra di Capello s'impose con un netto 3-0 che portava le firme di Emerson, Montella e Tommasi. Nel 2015/16, gli altri due precedenti, sempre nella fase a gironi: all'Olimpico, la Roma riuscì a fermare il Barcellona sull'1-1, quando Florenzi segnò l'eurogol dopo la rete di Suarez. Al ritorno, al Camp Nou, i blaugrana asfaltarono i giallorossi con un tennistico 6-1: le doppiette di Messi e Suarez e le reti di Piqué e Adriano rispondevano al gol della bandiera di Dzeko.


Gioco a Football Manager da quando nel 2007 avevo 14 anni: con le squadre minori mi piace prendere in prestito giovani talenti e farli sbocciare, ma anche dare una nuova linfa a grandi giocatori sulla via del tramonto. Sogno nel cassetto? Scovare il nuovo Bobby Firmino e un giorno poter dire "io ne avevo parlato per primo".

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League