Seguici su

Fantacalcio

Fantacalcio, top&flop 35^ giornata: fantastico Simeone, disastro Koulibaly

Giovanni-Simeone-Fiorentina

Questi 3 migliori e i 3 peggiori della 35^ giornata di Serie A: tripletta dell’attaccante della Fiorentina, ma errore imperdonabile del difensore del Napoli

TOP

GIOVANNI SIMEONE
L’attaccante della Fiorentina ha probabilmente chiuso il campionato. La Viola ha infatti battuto per 3-0 il Napoli ieri al Franchi, e tutte e 3 le reti portano la firma dell’argentino. Dopo una stagione di alti e bassi, il figlio d’arte sta finalmente riuscendo a dimostrare tutto il suo valore. Superato anche il suo precedente record con la maglia del Genoa, il classe 1995 è ora a quota 13 gol in campionato. La Fiorentina sta strenuamente lottando per un posto in Europa League, e se è ancora in corsa è grazie a lui. Simeone infatti è un attaccante completo, che prima di tutto gioca per la squadra: lotta, corre, picchia. E adesso segna anche. Ne è la dimostrazione lo scatto fulmineo alle spalle di Koulibaly, che ha poi portato all’espulsione del difensore: già in quell’occasione, probabilmente, i padroni di casa hanno vinto la partita. Letale. VOTO 8 (+9)
EDIN DZEKO
La Roma fa ancora affidamento su di lui. In mezzo al doppio confronto di Champions League con il Liverpool, Dzeko non si lascia distrarre ed è ancora decisivo nella sfida casalinga di campionato contro il Chievo. Bella doppietta del bosniaco, che permette ai giallorossi di continuare la loro corsa verso la qualificazione in Champions League: con la sconfitta dell’Inter, la Roma è sempre più sicura di farcela. Dzeko è in grande forma, ed in questo finale di stagione la Roma non può che aggrapparsi a lui. Diventato un attaccante tuttofare, Dzeko lavora benissimo per i compagni. E poi segna: di destro, di sinistro e di testa. In ogni modo. Completo. VOTO 8 (+6)
SIMY
Sempre più protagonista di questo finale di stagione, Simy è stato decisivo anche nello scontro salvezza con il Sassuolo. La doppietta dell’attaccante ha infatti indirizzato – e poi chiuso – la gara dello Scida. Il centravanti ha un fisico imponente, ma è curioso come non sia mai riuscito a segnare di testa: lo ha fatto di destro e di sinistro, per l’esattezza 5 volte in queste ultime 5 partite. Simy è veramente la più piacevole sorpresa di questo rush finale del Crotone. Era stato preso come riserva di Budimir, ma non ha mai giocato: quando poi il compagno si è infortunato, Zenga ha puntato su di lui. E lui lo sta portando ad un’insperata salvezza. Decisivo. VOTO 7,5 (+6)

FLOP

MATIAS VECINO
Il centrocampista dell’Inter ha rovinato la partita dei nerazzurri. Dopo appena 15 minuti di gioco, infatti, interviene in ritardo ed in maniera irruenta sulla caviglia di Mandzukic – che ci ha rimesso 10 punti di sutura. Inizialmente il direttore di gara aveva solo ammonito l’uruguaiano, ma poi con l’aiuto del Var ha deciso di estrarre il cartellino rosso. Decisione che ha fatto discutere, ma sacrosanta rivedendo le immagini. L’Inter ha così giocato quasi tutta la partita in un uomo in meno, e la Juventus ha potuto gestirla come voleva. Il ritmo è stato però talmente basso che la squadra di Spalletti l’aveva ripresa alla grande, per poi riperderla nel finale: probabilmente anche la stanchezza fisica per l’aver giocato oltre 70 minuti in 10 ha fatto la differenza. Sciocchezza. VOTO 5 (-1)
ANDREA CONSIGLI
Il portiere del Sassuolo ha avuto proprio una giornata negativa. Nel primo tempo il Crotone veniva giù da tutte le parti, ma lui non ne ha davvero presa una. I calabresi sono infatti riusciti a segnare addirittura 4 gol ai neroverdi, vincendo così lo scontro salvezza. Il Sassuolo veniva da 8 risultati utili consecutivi, ma la prestazione allo Scida è stata davvero terribile. Consigli non è mai riuscito a tenere in piedi la squadra, anzi: il portiere ha diverse responsabilità anche sul secondo gol, il primo di Simy. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Consigli perde la cognizione dello spazio e – non sapendo più dove si trova – smanaccia a casaccio il pallone che sta spiovendo nella sua area piccola: sfortunatamente, lo strumento carambola proprio sulla spalla dell’attaccante, e finisce in porta. Indeciso. VOTO 5 (-4)
KALIDOU KOULIBALY
Dopo aver segnato il gol decisivo all’Allianz Stadium contro la Juventus – riaprendo così il campionato – ieri probabilmente lo ha richiuso. Dopo appena 10 minuti, Simeone sguscia via e Koulibaly non può far altro che stenderlo: dopo un consulto col Var, l’arbitro opta per calcio di punizione e cartellino rosso. Il Napoli deve quindi giocare 80 minuti al Franchi in un uomo in meno. La Fiorentina ha bisogno della vittoria per sperare nella qualificazione all’Europa League, e spinge: dopo poco il muro innalzato da Sarri – non decisamente il suo calcio – si rompe, e la Viola ha vita facile. 3-0 e scudetto sempre più lontano per il Napoli. Grande ingenuità quindi di Koulibaly, che avrebbe forse fatto meglio a lasciar andare l’attaccate argentino – rischiando anche di prender gol: un’espulsione ad inizio gara ha incontrovertibilmente segnato il match. Ingenuo. VOTO 4 (-1)


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Fantacalcio

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati