Seguici su

Champions League

Champions League, tutto su Real Madrid-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla

Tutto quello che c'è da sapere sulla sfida tra i “Blancos” e la Vecchia Signora, valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League. Come arrivano le squadre, i precedenti e le statistiche

La Juventus ha bisogno di un vero e proprio miracolo. L'andata è terminata con una grande batosta per i bianconeri: gli uomini di Allegri hanno infatti perso 0-3 all'Allianz Stadium. Tuttavia, la Vecchia Signora ha dimostrato di non avere nulla da invidiare ai campioni in carica, eccetto lui: Cristiano Ronaldo, ancora una volta maledettamente decisivo nella coppa dalle grandi orecchie. La Juventus ci deve credere, consapevole però che al Santiago Bernabeu non basterà una semplice vittoria. L'importante sarà scendere in campo con la giusta mentalità e – come ha detto Chiellini – cercare di dare un segnale importante soprattutto per l'anno prossimo, onorando fino in fondo la competizione.

Come arriva il Real Madrid

Dopo il successo di martedì sera a Torino, la squadra di Zidane ha giocato un'altra partita altrettanto carica di tensione: il derby contro l'Atletico. Dopo il vantaggio del solito Ronaldo, ci ha pensato Griezmann a pareggiare i conti. Poco importa però ai “Blancos”, perché ormai la Liga è del Barcellona. Il tecnico francese ha infatti in mente solo una cosa: la terza Champions League consecutiva. Ecco dunque spiegato anche il motivo della sostituzione di CR7 dopo appena un'ora di gioco. Zidane vuole preservare il suo Pallone d'Oro per la Juventus, perché conosce la pericolosità ed imprevedibilità di queste partite. Inoltre, togliere una buona mezz'ora di alta intensità al tuo giocatore migliore – quando possibile – può portarlo poi ad essere al top della forma nel momento decisivo della stagione: Milano e Cardiff insegnano.

Come arriva la Juventus

Dopo l'inaspettata gara d'andata, Allegri ha chiesto una reazione d'orgoglio ai suoi. Sabato pomeriggio davanti c'era il Benevento, e la Juventus sarebbe potuto andare in difficoltà sul piano mentale. Tuttavia questo non è successo, e i bianconeri hanno approcciato subito il match nel modo giusto. , ma non importa: questo li mantiene avanti di 4 lunghezze sul Napoli, che ieri ha vinto in extremis in casa col Chievo. Senza troppi giri di parole, però, la Juventus sa bene che un'altra stagione con scudetto e Coppa Italia – sebbene sarebbe l'ennesimo record – non era esattamente il desiderio dei tifosi: i bianconeri sognano – in modo ossessionato – quella coppa che manca da oltre 20 anni.

La Juventus si qualifica se

I Campioni d'Italia devono vincere con 3 gol di scarto per accedere in semifinale; subendo un gol, la Juventus dovrebbe farne 4 per passare. Con lo 0-3 si andrebbe chiaramente ai tempi supplementari. Qualsiasi altro risultato eliminerebbe la squadra di Allegri, a favore del decisamente più quotato Real Madrid.

Orario partita e dove vederla

Il match tra Real Madrid e Juventus si giocherà mercoledì 11 aprile 2018 allo Stadio Santiago Bernabeu alle ore 20.45. La gara sarà trasmessa sia sulla piattaforma Premium, cioè su Premium Sport (canale 370), che in chiaro su Canale 5. Inoltre, sarà possibile assistere alla partita anche tramite streaming con Premium Play.

Probabili formazioni

Il grande assente fra i padroni di casa è il capitano Sergio Ramos: Zidane sembra quindi intenzionato a far scalare Casemiro centrale di difesa ed inserire Kovacic a centrocampo. Per il resto tutto come all'andata, con Isco alle spalle di Benzema e Cristiano Ronaldo. Ancora panchina per Bale.
Fra gli ospiti, invece, ci saranno sicuramente maggiori cambi. Affianco a Chiellini torna Benatia, non rientra fra , però, solo il “Pipita” è sicuro del posto da titolare.
Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Casemiro, Varane, Marcelo; Modric, Kovacic, Kroos; Isco; Benzema, Cristiano Ronaldo All. Zidane
Juventus (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic All. Allegri

Precedenti e statistiche

Nei 20 confronti europei fra Real Madrid e Juventus, 10 sono le vittorie degli spagnoli e 8 quelle dei bianconeri: 2 quindi i pareggi. Sono però i “Blancos” ad aver vinto le uniche due finali giocate fra queste due squadre: la prima, contestatissima, quella di Amsterdam nel 1998, la seconda invece è quella di Cardiff, il cui ricordo è ancora fresco per tutti. D'altra parte, la vittoria più bella della Juventus è quella nella semifinale del 2003 al Delle Alpi, quando la squadra di Lippi rimontò col 3-1 la sconfitta dell'andata. La Vecchia Signora è stata anche l'ultima a passare il turno in un doppio incontro – nella semifinale del 2015 – ma settimana scorsa il Real ha vinto 0-3 a Torino: difficile dunque che questo si ripeta.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League