Seguici su

Serie A

Udinese, come cambiano i friulani con l'arrivo di Tudor

barak-udinese

Più spazi in attacco per Barak, molti meno minuti per Maxi Lopez: ecco come cambia l'Udinese con Tudor

Quella di ieri è stata una giornata molto movimentata in casa Udinese. È arrivata l'ufficialità dell'esonero di Massimo Oddo e l'annuncio, come nuovo tecnico, di Tudor. L'ex giocatore tra le altre della Juventus ha già parlato ieri in conferenza stampa. Poche parole sul modulo, molte sull'importanza di cambiare mentalità e stile di gioco. È chiaro però che, soprattutto in ottica fantacalcio, diventi importante capire quali siano i giocatori che potrebbero beneficiare dell'arrivo del nuovo tecnico e quelli che invece rischiano di non trovare più lo spazio avuto durante la guida di Oddo.
La premessa necessaria è che, mancando solamente quattro partite al termine della stagione, è possibile che il nuovo tecnico mantenga l'impianto già conosciuto dai giocatori friulani. C'è una salvezza da conquistare, è molto difficile che Tudor sperimenti le sue idee già in questo finale di stagione. Non è comunque da escludere, viste le 11 sconfitte consecutive, una sterzata importante. Quindi nuovo modulo e nuovi giocatori.
Il modulo che il nuovo allenatore dell'Udinese predilige è il 4-2-3-1. Il primo possibile cambio è dunque in difesa: dai tre difensori schierati abitualmente da Oddo si potrebbe passare ai quattro di Tudor. A risentirne dovrebbero essere Larsen e Nuytinck. Infatti al centro dovrebbero giocare Samir e Danilo, mentre Ali Adnan dovrebbe presidiare la fascia sinistra. Sulla destra è probabile che venga schierato Widmer. Per quanto riguarda il portiere Bizzarri, a parte qualche sporadico errore, è stato una sicurezza:
I due giocatori della linea mediana di centrocampo dovranno garantire solidità e allo stesso tempo capacità di palleggio. Ecco perché i favoriti in questo senso sono Behrami e Balic. Il primo è stato uno dei giocatori indispensabili in questa stagione e difficilmente Tudor rinuncerà al suo carisma. Al suo fianco spazio al giovane croato, l'unico giocatore in rosa adattabile come “regista”. Tra l'altro il classe 1997 ha già lavorato con il nuovo allenatore friulano ai tempi dell' Hajduk Spalato.
I tre trequartisti dietro all'unica punta dovrebbero essere Jankto, Barak e De Paul. Sarà interessante soprattutto valutare il secondo: la sua grande capacità di concludere dalla distanza e la sua capacità di inserirsi potrebbero diventare un'arma importante giocando diversi metri più avanti. Il numero 10, invece, dovrebbe tornare al ruolo in cui veniva schierato con Delneri: una cattiva notizia per tutti i suoi fantallenatori, visto che difficilmente l'ex Valencia riuscirà ad incidere sotto porta giocando sulla fascia destra.
In attacco, invece, ci sarà spazio per una sola punta. A risentirne sarà soprattutto Maxi Lopez, spesso schierato da Oddo nonostante i due soli gol in campionato. Il prescelto sarà senza ombra di dubbio Kevin Lasagna, l'unico giocatore in rosa capace di segnare con regolarità quest'anno. Così come per l'argentino lo spazio dovrebbe andare a chiudersi anche per Stipe Perica, quest'anno in rete solo nel match casalingo con la Juventus.
Probabile formazione (4-2-3-1): Bizzarri; Ali Adnan, Samir, Danilo, Widmer; Behrami, Balic; Jankto, Barak, De Paul; Lasagna.

?Pillola di Fanta

Abbastanza clamoroso il calo di Barak. Dopo sei reti nei primi 18 match di campionato il ceco non è più riuscito a segnare. L'arrivo di Tudor potrebbe rivitalizzarlo. SABBIE MOBILI


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A