Seguici su

Serie A

Udinese, conferenza di presentazione per Tudor: "Bisogna lavorare sulla mentalità"

Prima conferenza per il nuovo tecnico dell'Udinese: il suo contratto sarà valido fino a giugno 2019 con possibile opzione di prolungamento

Oggi, in casa Udinese, è arrivato il prevedibile cambio di allenatore. Saluta Oddo – con un messaggio pubblicato su Instagram – e arriva Tudor. Il nuovo tecnico friulano ha parlato qualche minuto fa in conferenza, presentato così dal dg Collavino: “ Il contratto firmato è valido fino al 30 giugno 2019, con opzione fino al 2020 automatica se si raggiungono certe condizioni. Seguivamo da tempo il suo profilo, pensiamo sia il più adatto per un progetto di lungo termine”. Il dg friulano prosegue parlando di Guidolin: “Con lui avviamo un bellissimo rapporto, ma lui ha fatti altre scelte. Ora vorrebbe allenare in Spagna e noi non abbiamo forzato”.
Prende poi la parola il nuovo allenatore bianconero: “ È un momento delicato, non è il giorno per parlare di me. Il pensiero deve essere alla prossima gara con il Benevento. In tanti mi hanno detto di non venire, ma io la prendo come una sfida. La mia prima esperienza è stata come assistente di Reja, all'Hajduk: con lui ho un buon rapporto, ma non abbiamo parlato dell'Udinese”.
Sui cambiamenti che attuerà: “Il modulo conta, ma quello che conta di più è lo stile di gioco, la mentalità. Nel primo allenamenti di oggi abbiamo lavorato sulla testa e sulle gambe, non abbiamo parlato di numeri. Comunque non penso di modificare molto, bisogna lavorare soprattutto sulle menti dei giocatori”.
Sul contratto: “Per me era importante che fosse almeno di un anno, non sarei venuto per fare solo le quattro partite che restano”. Infine sul suo modello come allenatore: ” In Italia sono stato allenato da gente come Lippi, Capello e Ancelotti. Da ognuno ho preso qualcosa, ma l'importante è migliorarsi sempre”.
 


Commenta

Rispondi

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A