Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Bologna, esonerato Donadoni. Saputo pensa ad Inzaghi

Donadoni-allenamento-Bologna

L’esonero di Donadoni apre scenari interessanti per la panchina del Bologna. Il nome più gettonato per sostituire l’ormai ex-tecnico rossoblù è quello di Filippo Inzaghi

Si è conclusa dopo tre anni l’avventura di Roberto Donadoni sulla panchina del Bologna. Il tecnico bergamasco è stato esonerato dopo le ultime deludenti uscite, con i felsinei che hanno collezionato un solo punto in sei partite. La piazza, già da tempo, mal sopportava l’allenatore e la decisione delle ultime ore è sembrata quella più logica.

L’anno scorso fu “double”

In pole position per la panchina rossoblù al momento c’è Filippo Inzaghi, attuale allenatore del Venezia. L’ex-attaccante rossonero in Veneto sta facendo grandi cose. L’anno scorso ha centrato il “double“, vincendo il campionato e la Coppa Italia di Lega Pro, e quest’anno ha portato la squadra ai playoff.

La rinascita a Venezia dopo l’esperienza al Milan

Dopo la brutta esperienza al Milan, in cui, nella stagione 2014/2015, aveva ottenuto solo un decimo posto, Inzaghi ha dimostrato la dote che aveva anche in campo: l’umiltà. Non tutti, dopo la panchina del Milan, avrebbero accettato la Lega Pro, ma Pippo ha fatto tesoro di ciò che aveva imparato a Milano e lo ha portato a Venezia, calandosi perfettamente nella parte. Nell’anno al Milan Inzaghi aveva concluso il campionato con 50 reti subite, quest’anno la sua squadra ne ha subite solo 42, finendo come terza miglior difesa della Serie B.

Il 3-5-2 del nuovo Inzaghi

Dopo il dogmatico 4-3-3 usato a Milano, Inzaghi a Venezia si è cimentato nel 3-5-2, un modulo che ha dato i suoi frutti. L’allenatore ha capito che i successi partono dalla difesa: ha abbandonato la spavalderia milanese, optando per uno schieramento che consente maggior copertura difensiva e delle ripartenze rapide. Quest’ anno sono arrivati, in media meno gol rispetto all’anno al Milan (56 entrambi gli anni, ma al Milan in 38 partite, al Venezia in 42), ma sono arrivate più soddisfazioni.

Bologna torna a sognare

Bologna sarebbe la piazza ideale per Inzaghi. I rossoblù sono infatti una realtà importante, che negli ultimi anni, ha sempre lottato, però, solo per la salvezza. I tifosi vogliono tornare a sognare e Pippo, con la sua fame di vittorie e con la sua mentalità vincente, potrebbe essere l’uomo giusto per coronare i sogni della piazza.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Calciomercato