Seguici su

Coppe europee

Champions League, Europa League e Supercoppa: ecco come cambiano nel 2018/2019

Coppa-Champions-League

Molte le modifiche che la Uefa introdurrà in Champions, Europa League e Supercoppa a partire dalla stagione 2018/2019

A partire dalla prossima stagione la Uefa introdurrà sostanziali modifiche per Champions, Europa League e Supercoppa europea. Le tre competizioni europee per club avranno così nuovi regolamenti dal 2018/19, che che dovrebbero essere validi almeno per un triennio. La novità storica è l'introduzione della quarta sostituzione, spendibile solamente nelle fasi ad eliminazione diretta durante i supplementari. Un'altra importante modifica riguarda gli orari di gioco: in Champions ed Europa League, durante la fase a gironi, due partite – sia il martedì che il mercoledì – verranno disputate alle 18:55. Le altre gare si disputeranno invece alle ore 21, così come tutti i match dell'ultima giornata dei gironi.
La Uefa ha anche annunciato che sarà possibile inserire in distinta 23 giocatori, invece degli abituali 18, in occasioni delle finali di Champions, Europa League e per la Supercoppa europea. Inoltre, come già visto in occasione delle , le squadre qualificate direttamente alla massima competizione europea saranno 26: sei invece i posti assegnati attraverso le fase preliminari.
Un'altra modifica riguarderà i tesseramenti dei giocatori. I club potranno infatti registrare altri tre giocatori dopo la fase a gironi di Champions League ed Europa League senza alcuna restrizione. Infine per quanto riguarda la seconda competizione europea verrà introdotta la possibilità, per i club che hanno vinto il trofeo tre volte consecutive o almeno cinque volte complessive, di apporre un distintivo sulle proprie divise.

? Pillola di Fanta 

Modifiche sicuramente importanti quelle introdotte dalla Fifa riguardo alla prossime stagioni di Champions League, Europa League e Supercoppa. La novità più importante per le squadre italiane resta comunque la possibilità di avere quattro squadre direttamente ai gironi. Una grande possibilità di crescita per il nostro calcio, anche derivante dal fatto che non c'è più un turno preliminare da disputare: una circostanza che, per diversi anni, ha ridotto le nostre squadre ai nastri di partenza dei diversi tornei. OCCASIONE


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Coppe europee