Seguici su

Nazionali

Italia-Arabia Saudita 2-1, decidono i gol di Balotelli e Belotti

Andrea-Belotti-nazionale-italia

La nazionale riesce a superare con qualche difficoltà nel finale l’Arabia Saudita: inizia quindi nella maniera migliore l’esperienza da ct per Mancini

Inizia bene l’avventura di Roberto Mancini come nuovo allenatore dell’Italia. Gli azzurri sconfiggono infatti per 2-1 l’Arabia Saudita – qualificatasi a Russia 2018 – nel segno di Balotelli: dopo tre anni e mezzo l’attaccante torna in nazionale e segna una rete decisiva, quella dell’1-0, con un gran tiro dal limite.
I primi minuti di gara vedono un assedio o quasi degli azzurri. L’Italia sfiora la rete al 7′, con il colpo di testa di Balotelli, mentre un minuto dopo la conclusione di Florenzi viene stoppata quasi sulla linea. Al quarto d’ora occasione anche per Pellegrini, ma il risultato resta sullo 0-0. A sbloccare il match è, dopo 20 minuti, Balotelli: grande conclusione da fuori area dell’attaccante che manda il pallone all’angolino. Alla mezz’ora rovesciata di Romagnoli in mischia, dagli sviluppi di un calcio d’angolo: palla a lato. Al 40′ gli azzurri sfiorano il raddoppio con la traversa di Criscito, ma all’intervallo il tabellino recita Italia 1, Arabia Saudita 0.
Nel secondo tempo grande occasione per Pellegrini, che spara alto da posizione ravvicinata dopo l’ottimo assist di Zappacosta. Al 64′ opportunità per Belotti – subentrato a Balotelli – ma l’attaccante viene anticipato dal difensore avversario Hawsawi. Il Gallo si riscatta pochi minuti dopo: colpo di testa dagli sviluppi di corner respinto, il tap in regala agli azzurri il 2-0. Al 72′ Insigne sfiora il 3-0 con la sua classica azione, ma è il bravo Alowais. Un minuto dopo l’Arabia Saudita accorcia: Zappacosta, nell’occasione ultimo uomo, scivola e spiana la strada agli attaccanti africani. A nulla vale la disperata uscita di Donnarumma, che deve arrendersi a Alshehri. Gli avversari degli azzurri sfiorano il pareggio all’80’: altro errore, questa volta di Criscito, che manda in porta Almuwallad. In questo caso è miracoloso il numero 1 di Mancini. Al 91′ l’Italia sfiora il tris, ma la conclusione di Cristante viene respinta quasi sulla linea.

Italia-Arabia Saudita 2-1, il tabellino

Italia (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, Criscito (dall’889 De Sciglio); Florenzi (dal 67′ Bonaventura), Jorginho, Pellegrini (dal 76′ Cristante); Politano (dal 75′ Verdi), Balotelli (dal 58′ Belotti), Insigne (dall’85 Chiesa). All. Mancini
Arabia Saudita (4-3-3): Alowais; Al-Harbi, Hawsawi (dall’84’ Albulayhi), Othman, Alsharani; Alfaraj (dal 90′ Almoqahwi), Kanoo (dal 46′ Aldawsari), Otayf; Aljassam, Alshehri, Abu Radiyah (dal 71′ Almuwallad). All. Pizzi
MARCATORI: Balotelli, Belotti; Alshehri
ASSIST: Aljassam
AMMONITI:
ESPULSI:

? Pillola di Fanta

Balotelli è tornato al gol al rientro in Nazionale. Per l’attaccante del Nizza è il 14° gol in 34 presenze in azzurro: ottimi numeri per il centravanti. BENTORNATO


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi

Classifica Serie A

Risultati Serie A

Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Nazionali