Seguici su

Serie A

Lazio-Inter, Spalletti fiducioso: "Loro meritano di più? Chi lo dice?"

Luciano-Spalletti-allenatore-Inter

Luciano Spalletti è molto carico in vista del match contro la Lazio di domani. Risposte piccanti, in conferenza, a chi ha affermato che la Lazio merita maggiormente la Champions

Partita cruciale domani per Lazio e Inter: ci si gioca il quarto posto della Serie A, che vale la qualificazione alla prossima edizione di Champions League. Luciano Spalletti si gioca tanto e in conferenza stampa ha affrontato vari temi.
Sulla stagione: “Merita di più la Lazio? Chi lo dice? Ne trovo tantissime partite dove l'Inter meritava di più, peccato però ci sia ancora l'ultima partita. Nessuno può dire chi merita di più. Quanti discorsi ho sentito sulla fortuna poi: noi abbiamo colpito 13 legni più della Lazio. Certi discorsi su chi ha più fortuna o meno non stanno in piedi. Ci sono molti aspetti che vanno presi in considerazione. La mia squadra ha saputo reagire in un momento importante, rimettendo in carreggiata il campionato. Io dico che i miei calciatori la meritano“.
Sul post Inter-Sassuolo: “Quante cose sono state dette dopo la sconfitta contro il Sassuolo. Secondo me poteva essere vinta. Siamo nelle condizioni di poter fare quei passi avanti che ci permetterebbero di completare il nostro percorso e giocarcela con le squadre più forti. Ho visto attaccamento e amore dopo la sconfitta di domenica scorsa“.
Sulla partita: “Il match di domani racconterà solo chi giocherà in Champions o no il prossimo anno, tutto il lavoro fatto resta. Chiaro che c'è differenza tra giocare la coppa più bella del mondo e l'Europa League che comunque abbiamo già conquistato. Loro sono bravi a giocare nel dritto per dritto, a giocare in verticale subito quando rubano palla. Immobile e Anderson sono fortissimi nei duelli e negli spazi. Dopo la partita di Roma ci sarà entusiasmo o delusione, però i miei calciatori hanno fatto vedere personalità, serietà e correttezza. Ho detto loro subito che mi sono trovato bene, prima della partita più importante“.
Sulla stagione: “Noi abbiamo fatto vedere soprattutto in questo finale di stagione che possiamo giocarcela alla pari contro la Lazio. Loro sono forti, hanno fatto un grande campionato. La Lazio ha giocato partite di Coppa importanti, meritava di andare avanti. Noi fortunati perché senza le coppe? Parla così chi non conosce la realtà, perché con l'Europa League potevamo mettere in condizione gente come Dalbert e Karamoh di esprimersi e di non essere lì carichi di tensione per l'esame in cui dovevano far vedere chi erano“.
Sul futuro: “Io mi trovo benissimo qui, ora conta l'importanza del momento e la voglia di essere in questa posizione; in confronto a questo la lunghezza del contratto è una barzelletta. È talmente bello questo momento che del mio contratto potete fare quel che volete“.
Infine, su Rafinha: “Lui vuole restare al di là dell'esito di domani, così come il resto del gruppo. C'è la volontà e la consapevolezza di poter fare tante cose insieme in un'Inter che vuole dare e togliersi soddisfazioni. Non vedo nessuno stare male, eccetto magari un momento o un calciatore che vive un qualcosa di particolare in un preciso instante e magari esterna il contesto dell'allenamento in base a quanto sta vivendo: nessuno vuole andare via dall'Inter. Vogliono rimanere tutti perché l'Inter è una squadra forte“.
Tutto su Lazio-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla

? Pillola di Fanta

Domani, de Vrij sarà ancora un avversario: Inzaghi ha affermato che giocherà. L'anno prossimo è pronta una grande coppia difensiva con Skriniar di assoluto livello come probabilmente non si vedeva dai tempi del triplete con Lucio-Samuel. SICUREZZA


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Serie A