Seguici su

Nazionali

Mondiali di Russia 2018: 10 cose da sapere sulla Coppa del Mondo

Mondiali-Russia-2018

Anche se l’Italia non sarà della competizione, sono molte le curiosità e gli spunti di interesse per seguire la Coppa del Mondo: dal record di presenze del Brasile all’esordio assoluto di Islanda e Panama, passando per il ritorno di Egitto e Perù

La ventunesima edizione della Coppa del Mondo, la prima organizzata in Russia, sarà un banco di prova importante per il paese del presidente Vladimir Putin che, come per le Olimpiadi invernali di Sochi del 2014, ha fortemente patrocinato la candidatura e l’organizzazione di Russia 2018. A meno di un mese dal calcio di inizio del 14 giugno sale sempre di più la “febbre Mondiale” anche se, per la prima volta dopo 60 anni, saremo spettatori della competizione a causa della mancata qualificazione degli Azzurri.
Un’assenza illustre, quella italiana, compensata dalle “solite” selezioni che partono con i favori del pronostico, desiderose di ritornare in patria con il trofeo, e da lieti ritorni, dopo svariate edizioni di latitanza, di Nazionali più che attrezzate per stupire il mondo.

Tra record e curiosità, ecco 10 cose da sapere su Russia 2018

1. En plein verdeoro

Il Brasile è l’unico paese ad essersi sempre qualificato per la fase finale di ogni edizione della Coppa del Mondo. Da Uruguay ’30 a Russia 2018 è stato presente in tutte e 21 le edizioni, laureandosi per ben cinque volte Campione del Mondo (nazionale con più vittorie davanti ad Italia e Germania con 4 trionfi) di cui due (Messico ’70 e Usa ’94) battendo nella finalissima proprio gli Azzurri.

2. No Italia no Party

Dopo lo “snobismo” di alcune nazionali europee, tra cui l’Italia, alla prima edizione del 1930 in Uruguay e la mancata qualificazione al mondiale svedese del 1958, questa sarà la terza edizione della Coppa del Mondo senza l’Italia ai nastri di partenza. Con 18 partecipazioni su 21 gli azzurri sono al terzo posto, per quanto riguarda le presenze, dietro a Brasile (21) e Germania (19).

3. Lieti ritorni

Dopo un’assenza di 28 anni, dall’edizione italiana del 1990, l’Egitto di Momo Salah torna a disputare la fase finale di un mondiale. Altro lieto ritorno è quello del Marocco di Capitan Mehdi Benatia che dopo Francia ’98 ha sempre mancato la qualificazione. Dopo il “Mundial” di Spagna ’82 il Peru torna ad essere protagonista ad una Coppa del Mondo, i 36 anni di distanza dall’ultima qualificazione rappresentano il record di assenza maggiore tra tutte le 32 squadre che saranno presenti in Russia.

4. Niente insalata russa per Gotze

Mario Gotze, l’eroe tedesco della finalissima del mondiale 2014 in Brasile, che con il suo gol ai tempi supplementari ha consentito alla Germania di sconfiggere l’Argentina laureandosi Campione del Mondo, non farà parte della spedizione tedesca che in Russia cercherà di difendere il titolo iridato. Una lunga serie di infortuni, un vistoso decadimento fisico e il poco minutaggio sia al Bayern Monaco sia di ritorno al Borussia Dortmund hanno convinto il commissario tecnico tedesco, Joachim Löw, a lasciare a casa l’uomo del match della finale del 2014.

5. Casa dolce casa

In tutte le edizioni della Coppa del Mondo tranne in quella organizzata in Sudafrica nel 2010, la squadra padrona di casa ha superato la fase a gironi qualificandosi almeno agli ottavi di finale. La Nazionale russa, che non sta passando un grandissimo momento generazionale, inserita nel Gruppo A con Arabia Saudita, Uruguay ed Egitto è avvertita.

6. Record di partecipazioni senza vincere

Quella in Russia sarà la sedicesima partecipazione del Messico ad un mondiale. Delle Nazionali che non hanno mai vinto il titolo iridato è quella con il numero maggiore di presenze. Nazionali come Francia, Spagna, Inghilterra e Uruguay nonostante il titolo (o i titoli per quanto riguarda i sudamericani) conquistato di Campione contano meno partecipazioni dei “verdi” centroamericani.

7. I giocatori con più partecipazioni. Rimpianto Gigi

Il messicano Antonio Carbajal, il tedesco Lothar Matthäus e Gianluigi Buffon sono gli unici giocatori ad aver partecipato a 5 edizioni della Coppa del Mondo. Nel caso ci fossimo qualificati Gigi Buffon sarebbe diventato l’unico giocatore nella storia del calcio ad aver disputato 6 edizioni del Mondiale. Il messicano, ex Barcellona ed Hellas Verona, Rafael Marquez in questa edizione toccherà quota 5, diventando il secondo messicano a far parte di questa ristrettissima cerchia di calciatori.

8. I Samurai blu ci hanno preso gusto

Dalla prima qualificazione nella storia del paese del “sol levante“, in Francia nel 1998, il Giappone si è sempre qualificato per la fase finale dei mondiali. Quello in Russia sarà il sesto per i nipponici, e i “samurai blu” sperano almeno di eguagliare le edizioni 2002, in casa, e 2010, in Sudafrica, dove sono riusciti a superare il girone arrivando agli ottavi di finale.

9. Il giocatore più anziano a partecipare al mondiale

Il portiere colombiano Faryd Mondragon, entrando in campo nella sfida tra Colombia e Giappone durante il Mondiale 2014 in Brasile, a 43 anni e 3 giorni è il giocatore più anziano ad essere sceso in campo in una Coppa del Mondo. Al secondo posto l’indimenticabile attaccante camerunense Roger Milla che esordì a USA ’94 alla tenera età di 42 anni e 39 giorni.
Il portiere e Capitano dell’Egitto Essam El-Hadary con i suoi 45 anni compiuti lo scorso 15 gennaio potrebbe disintegrare il record del collega colombiano diventando il più anziano calciatore a scendere in campo nelle fasi finali dei mondiali.

10. Il ballo panamo-islandese delle debuttanti

L’ultima edizione della Coppa del Mondo a 32 squadre (dall’edizione del 2022 in Qatar saranno 48) vedrà l’esordio assoluto di due Nazionali: il Panama della stellina Ismael Diaz e l’Islanda dell’ex Pescara e Sampdoria Birkir Bjarnason. Vedremo se gli isolani scandinavi riproporranno anche in terra russa la “geyser dance” che tanto impazzò agli Europei di Francia 2016.
Russia 2018, tutto quello che c’è da sapere sulla Coppa del Mondo

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali