Seguici su

Serie A

Napoli, Reina saluta: "Juventus più forte di noi, non solo sul campo. I problemi del Milan? Sono tranquillo"

pepe-reina-napoli

Il portiere spagnolo si prepara alla nuova avventura con il Milan e saluta Napoli dopo aver disputato quattro stagioni in maglia azzurra

Intervista esclusiva rilasciata ad Il corriere dello Sport da parte del portiere spagnolo Pepe Reina. L’estremo difensore 36enne saluterà il Napoli a giugno per iniziare la nuova avventura al Milan. Riguardo ai recenti problemi del club rossonero – che rischia l’estromissione dalla prossima Europa League – l’iberico è tranquillo: “Non mi preoccupa assolutamente la situazione societaria, sapranno come affrontarla. Sono molto gratificato della possibilità di chiudere la carriera in un club storico come il Milan e spero di poter aiutare la squadra a tornare nelle posizioni che gli competono. Con Donnarumma istaurerò un rapporto speciale, è un ragazzo esemplare. Grazie a lui mi sentirò un po’ più giovane – e non poco – e penso sarò io a rubargli qualcosa, non il contrario”.
Sull’esperienza con il Napoli: “Sono stati quattro anni grandiosi anche dal punto di vista umano, come squadra siamo andati vicino ad un sogno. Non abbiamo vinto perché la Juventus è stata più forte di noi, non solo sul campo: sono una società potente, come in Italia forse solo Inter e Milan. La cosa più bella era svegliarsi con l’odore del caffè e la bolgia del San Paolo. Le partite che ricordo con più piacere sono il match casalingo con il Borussia Dortmund, la semifinali di Coppa Italia con la Roma – con Maradona in tribuna – e la finale, sempre di Coppa Italia, con la Fiorentina”.
Infine, sulla questione del suo deferimento: “Sono una persona trasparente e dalle relazioni limpide. Ho letto molte sciocchezze, mi sono presentato spontaneamente alla magistratura ordinaria per ribadire la mia estraneità”.

? Pillola di Fanta

L’esperienza di Reina al Napoli finisce con una stagione giocata a livelli piuttosto alti. Rispetto al passato, infatti, lo spagnolo ha limitato il numero di errori e si è rivelato una sicurezza per gli azzurri. Considerando anche i recenti errori di Donnarumma, non è detto che – almeno nel breve termine – il Milan ci perda dal possibile cambio di titolare. GARANZIA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A