Seguici su

Calciomercato

Calciomercato, le principali trattative e ufficialità di oggi 20 giugno

Gregoire-Defrel-attaccante-Roma

Giornata di trattative intense: il Napoli chiude per Fabian Ruiz, Defrel sul mercato. E la bomba di mercato arriva da Londra

Un altro giorno di lavoro duro per i direttori sportivi di Serie A: il mercato non si ferma un attimo e sia le big che le piccole hanno messo a segno colpi importanti. Addirittura quattro ufficialità arrivate da Ferrara, mentre il Napoli ha chiuso con il Betis per l’acquisto di Fabian Ruiz. Queste e altre notizie nel riepilogo odierno, e occhio all’indiscrezione in arrivo dai tabloid inglesi.

Fabian Ruiz-Napoli, clausola pagata

Fabian Ruiz è quasi ufficialmente un giocatore del Napoli. La conferma arriva direttamente da Setien, tecnico del Betis Siviglia. Aurelio De Laurentiis però non ha potuto trattare sul prezzo del cartellino: è stato necessario il versamento dei 30 milioni della clausola rescissoria per assicurarsi il trequartista classe 1996. Tanta classe dunque a servizio di Carlo Ancelotti, che dovrà molto probabilmente far a meno di Marek Hamsik per la prossima stagione: le probabilità di un trasferimento in Cina sono sempre più alte.

Quando finisce un amore: Defrel può lasciare Di Francesco

Fortemente voluto da Eusebio Di Francesco ma mai pienamente al centro del progetto della Roma targata 2017/2018. Per questo motivo Gregoire Defrel è sul punto di lasciare la Capitale ma non l’Italia. Infatti secondo quanto riportato da Tuttosport sulle sue tracce ci sarebbe la Sampdoria, in procinto di salutare Quagliarella – per lui molto vicino il trasferimento al Parma. Ma i blucerchiati non sono i soli: si potrebbe accendere un derby di mercato con il Genoa, mentre Fiorentina e Watford sembrano defilate.

Spal scatenata, riscatta tutti. Ma su Paloschi c’è il Bologna

Mercato in fermento per la Spal dopo la conquista della salvezza nell’appassionante lotta contro il Crotone – che nel frattempo ha ufficializzato Stroppa come nuovo allenatore. I ferraresi infatti hanno ufficializzato il riscatto di Gomis, Salomon, Kurtic e Paloschi ma non necessariamente tutti e tre rimarranno alla corte di Semplici. Soprattutto l’attaccante ex Atalanta è seguito dal suo mentore Pippo Inzaghi nella sua avventura al Bologna, come riporta il Corriere di Ferrara. In tal caso, dopo l’arrivo anche di Santander, Mattia Destro sarebbe libero di andare al Genoa.

Udinese-Milan grandi affari: Musacchio in Friuli, Jankto in rossonero?

Oggi A4 caldissima tra Milano e Udine, con contatti fruttuosi tra il nuovo responsabile dell’area tecnica bianconero Daniele Pradè e l’accoppiata Fassone-Mirabelli. Sul piatto il cartellino di Mateo Musacchio, in partenza dopo una stagione a dir poco deludente in rossonero: la conferma arriva dallo stesso dirigente ex Samp. Il Milan nel frattempo ha chiesto informazioni su Jakub Jankto, centrocampista ceco classe 1996. Su di lui però ci sono gli occhi di varie big d’Europa ma anche nazionali, a cominciare dalla Juventus.

Per Pjanic servono 80 milioni: la Juventus avvisa il Barcellona

A proposito della Vecchia Signora, oggi è arrivata la risposta alla richiesta di informazioni da parte del Barcellona per il regista Miralem Pjanic. I bianconeri non hanno chiuso alla sua cessione, ma quasi: per sedersi al tavolo delle trattative, Marotta e Paratici – a proposito per lui pronto il rinnovo di contrattochiedono almeno 80 milioni cash. Dunque un’eventuale cessione sarebbe slegata dal discorso Andrè Gomes, nuovamente nel mirino della dirigenza dei campioni d’Italia. La plusvalenza però permetterebbe l’assalto a Milinkovic-Savic.

Porte girevoli: Viviano, Sportiello, Mirante e Skorupski cambiano casacca

Se la Juventus si è mossa in anticipo acquistando Mattia Perin e battendo la concorrenza, anche le altre stanno iniziando a muoversi per sistemare la porta. Il caso Reina-Donnarumma meriterebbe un ampio capitolo a parte – chissà che l’assistito di Raiola non rimanga in rossonero – ma per il resto saranno molte squadre ad affidarsi a nuove mania cominciare dalla Sampdoria che saluta Viviano, direzione Parma, e abbraccia Sportiello in arrivo dall’Atalanta per 6 milioni. Scambio di guanti tra Bologna e Roma: Mirante passa da Di Francesco mentre Skorupski sarà il nuovo numero uno di Inzaghi. Il Napoli invece vede sfumare anche Lenoufficiale all’Arsenal – dopo Rui Patricio, e incassa il no del Cagliari per Cragno. Meret è comunque già blindato: se non dovessero chiudersi trattative più importanti, arriverà il portiere dell’Udinese.

Le altre trattative di calciomercato di giornata

La Fiorentina inizia a muoversi sul mercato: chiesto Diego Farias al Cagliari, ma ci sarà da battere la concorrenza di Sassuolo e Atalanta. Proprio i sardi hanno ufficializzato la cessione a titolo definitivo di Luka Krajnc, che a questo punto è un giocatore a tutti gli effetti del Frosinone. Rimanendo in casa ciociara, la dirigenza sta preparando la rosa per la Serie A: potrebbe arrivare Luca Rigoni dal Genoa, c’è da battere la concorrenza del Cagliari. Capitolo Inter: con l’arrivo di Nainggolan potrebbero chiudersi ulteriori spazi per Matias Vecino. Su di lui ci sarebbero Tottenham, Everton e Chelsea secondo i quotidiani uruguaiani, ma Ausilio è pronto ad offrirgli il rinnovo. Pronti a goderci un altro derby di mercato con Bernard in scadenza di contratto: Inter e Milan sulle sue tracce. Infine notizie in arrivo dalla Scozia: Boyata non rinnova con il Celtic. Sul difensore belga in pole ci sarebbe la Lazio secondo Il Corriere dello Sport.
TUTTE LE ALTRE NEWS DI CALCIOMERCATO

La bomba di mercato di oggi: Mertens pronto a seguire Sarri al Chelsea

“Dries Mertens centravanti l’ho inventato io”, avrà detto baudeggiando Maurizio Sarri a Roman Abramovich, nel tentativo di convincere il presidente a fargli questo primo regalo di mercato. L’attaccante belga è letteralmente esploso a Napoli sotto la gestione del toscano e adesso, qualora quest’ultimo dovesse realmente firmare per il Chelsea – l’accordo è vicinissimo, ma non ancora fatto – potrebbe seguire il suo maestro nei blues come riporta il Daily Telegraph. C’è un intoppo però: la clausola di rescissione di Mertens è scaduta e ADL non chiederà meno di 55 milioni, soprattutto se ci sarà da trattare con il suo ex tecnico. Il modo in cui si son lasciati non può far ben sperare i tifosi londinesi.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Calciomercato