Seguici su

Serie A

Milan, Li Yonghong alla ricerca di un socio di minoranza

yonghong li Milan

Un nuovo socio con 100-150 milioni nel club per cercare di convincere l’Uefa: è questa la strategia di Yonghong Li per evitare al Milan una pesante sanzione

Il 19 giugno è sempre più vicino e in casa Milan non ci si vuole far trovare impreparati in vista dell’udienza che si terrà all’Uefa. In ballo c’è la partecipazione del club rossonero alla prossima Europa League. L’obiettivo di Yonghong Li è diventato quello di trovare un socio di minoranza.

Milan, l’arrivo di Mister X

La copertura che servirebbe si aggira attorno ai 100-150 milioni di euro. Il nome del socio di minoranza, al momento, rimane un autentico mistero. Le intenzione di questo misterioso personaggio sembrano però abbastanza chiare e sono confermate dal contatto avuto dal club con una banca specializzata per concedere una fideiussione. Le garanzie economiche del nuovo socio verranno comunque mostrate all’Uefa per confermare la solidità economico-finanziaria della società Milan. La speranza di Li Yonghong è che questo sia sufficiente per convincere la Camera giudicante. Nel caso non bastasse i rossoneri potrebbero decidere di ricorrere al Tas di Losanna, con una sentenza che potrebbe arrivare entro i primi di luglio. Se la Uefa dovesse escludere il Milan dall’Europa League ma il Tas dovesse invece decidere per la riabilitazione, la palla ritornerebbe alla Federazione Europea che muterebbe la sentenza in sanzioni economiche o di mercato.

Milan, l’ammissione di Fassone

Circa due mesi fa l’amministratore delegato Fassone aveva già aperto al possibile ingresso di un nuovo socio. Penso sia possibile che subentri un nuovo socio. Non so se e quando arriverà. Ma queste cose dipendono solo dall’azionista“, erano state le parole dell’ad rossonero nel mese di aprile. Ora quest’ipotesi sembra trasformarsi sempre più in realtà. Resta però da capire se questo basterà per convincere l’Uefa sulla solidità del Milan. Occorrerà aspettare il 19 giugno per scoprirlo.

?Pillola di fanta

Secondo Forbes, il Milan un fatturato da 246 milioni di euro e un valore complessivo di 615 milioni. Numeri che valgono ai rossoneri un posto nella top ten. Il problema però sembra essere il rifinanziamento. Ed è per questo che la speranza è che un nuovo socio porti quella liquidità necessaria per provare a ripartire. RICOSTRUZIONE

Fonte Foto: www.imagephotoagency.it

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A