Seguici su

Nazionali

Mondiale, ultima chiamata per Messi: se l'Argentina non batte la Croazia…

Messi Argentina

Stasera in Russia Messi sfida Modric, ma il rischio fallimento è molto elevato: se la Pulce non vince è quasi fuori dal Mondiale

Lionel Messi lo sa. Comunque vada, pioveranno critiche. È uno dei numeri uno della storia del calcio mondiale, ma il problema proprio questo. Messi è uno dei numeri uno, non il numero uno. Il fenomeno argentino ha infatti avuto la sfortuna di arrivare 30 anni dopo quello ritenuto dalla maggioranza come il più grande giocatore di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. Gli argentini tifano Messi, ma non lo amano. Questo perché loro sono un popolo molto attaccato alle proprie radici, un popolo che non dimentica. All’età di soli 13 anni, infatti, il ragazzo lascia il suo paese natio per trasferirsi a Barcellona, città che lo ha letteralmente adottato. Con la maglia blaugrana ha vinto tutto, ma con quella albiceleste ne sta ancora pagando le conseguenze. E di certo le 3 finali perse in 4 anni – il Mondiale nel 2014 con la Germania e le due Coppe Americhe nel 2015 e nel 2016 con il Cile – non hanno aiutato.
Quindi, Lionel Messi lo sa. Sa bene che l’unico modo per farsi amare per davvero dagli argentini è compiere la stessa impresa riuscita nel 1986 da Maradona: portare a Buenos Aires la Coppa del Mondo. Messi è ormai arrivato al suo quarto Mondiale, ed è ora di fare la differenza. Il suo Palmarés strabocca di Champions League e Palloni d’Oro, ma ancora nessuna Coppa Rimet. Quella di Russia 2018 può essere l’occasione buona. Ma anche l’ultima. È ancora probabilmente il migliore della sua generazione, ma il classe 1987 non sta di certo ringiovanendo. I prossimi Mondiali si disputeranno nel 2022 in Qatar, e la Pulce avrà già 35 anni. Ergo, questa è l’ultima chiamata per fare il Maradona. Ma le cose non sono iniziate nel migliore dei modi per l’Argentina. Qualificatasi per il rotto del cuffia, la nazionale di Sampaoli è stata stoppata alla prima giornata dall’eroica Islanda. E stasera c’è la terribile Croazia.
Gli europei sono una squadra imprevedibile: i biancorossi possono vincere e perdere davvero con chiunque. Sbarazzatisi velocemente della Nigeria, stasera a Niznij Novgorod i croati hanno il match point per chiudere il girone D. Contro l’Islanda, Messi ha clamorosamente fallito un calcio di rigore che avrebbe regalato i 3 punti all’Albiceleste. Ciò significa che, se i sudamericani non vincono stasera, rischiano seriamente di uscire anzitempo dal Mondiale. Per non parlare poi di quello che accadrebbe con una sconfitta. Una vittoria dell’Islanda domani pomeriggio con gli africani, comprometterebbe per davvero le cose. Modric e Mandzukic hanno tutte le intenzioni di chiudere i conti già stasera, consapevoli di aver a disposizione due risultati su tre. L’Argentina, invece, può solo vincere. E Messi, deve giocare una partita delle sue. Può farlo, deve farlo. I compagni non saranno quelli che ha sempre avuto a Barcellona, ma nemmeno esattamente i Batista ed Enrique dell’86. Se Leo fallisce anche quest’appuntamento, tornerà a casa in lacrime e non verrà mai accettato dal suo popolo. Ormai Messi è un uomo in missione: deve conquistare quel Mondiale che in Argentina manca da troppo tempo. Proprio, da quel pomeriggio in Messico.


Fonte foto: fifa.com


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Nazionali

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati