Seguici su

Nazionali

Russia 2018, Ibrahimovic ironizza: "Senza di me la Svezia vincerà i Mondiali"

ibrahimovic-svezia

Il grande escluso Zlatan Ibrahimovic fa ironia sulla Svezia, ma poi ammette di tifare il Brasile per i Mondiali

La sua esclusione dai Mondiali è stata sicuramente una delle vicende più lunghe e complesse. Zlatan Ibrahimovic sarà, senza alcun dubbio, uno dei grandi assenti di Russia 2018. Il commissario tecnico della Svezia Andersson ha infatti preferito non convocare l’attuale attaccante dei Los Angeles Galaxy. E Ibra, in un certo senso, sembra quasi essersela legata al dito.

Ibrahimovic, tra ironia e pronostici

Ora dicono che hanno un gioco di squadra, quello che piace tanto a loro. I media assicurano che la Svezia è una squadra migliore senza di me, per cui credo che vinceranno il Mondiale. Si tratta della tipica mentalità svedese – polemizza Ibrahimovic ai media locali – e io, per cognome, atteggiamento e comportamento, non sono tipicamente svedese. Eppure detengo ancora qualche record in nazionale”. L’attaccante non sembra nascondere il dispiacere di non esser presente in Russia: “Il Mondiale è la più grande festa che c’è nel calcio. Ci saranno tutti i migliori, tranne me. Sarei dovuto essere lì, ma non ci sono. Chi vincerà? Spero il Brasile“.
Tutto sui mondiali di Russia 2018

? Pillola di Fanta 

Un’avventura iniziata nel 2001 quella di Ibrahimovic con la maglia della Svezia, caratterizzata da 106 presenze, 61 gol e 17 assist. Numeri davvero a dir poco da capogiro, ma che non gli sono valsi la convocazione per quello che sarebbe potuto essere l’ultimo Mondiale della sua carriera. GRANDE ESCLUSO
 

Fonte foto: twitter.com/FIFAWorldCup

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Nazionali