Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Fiorentina, Della Valle frena tutti: “Non vogliamo vendere i nostri gioielli”

Corvino-Antognoni-Della-Valle

Il numero uno dei toscani fa il punto sul calciomercato e sulla situazione della squadra e del nuovo stadio a Firenze

Tempo di ritiro e di calciomercato in casa Fiorentina. Dopo le voci degli ultimi giorni su un possibile addio di alcuni pezzi pregiati, Chiesa su tutti, sono arrivate le parole del presidente Della Valle, che da una parte smentisce ogni trattativa, ma dall’altra ammette che la rosa è numerosa e servirà sfoltirla per investire e creare una squadra competitiva. E poi si sofferma sulla situazione stadio a Firenze. Ecco le sue dichiarazioni.

Sul mercato e sulla rosa: “Non possiamo continuare a lavorare con una rosa di 30 giocatori. Nel mercato i prezzi sono diventati assurdi, senza una logica, ma dobbiamo adeguarci e attendere. Senza bilanci sani non si può andare da nessuna parte. Con le cessioni possiamo ricavare un tesoretto da reinvestire sul mercato. La squadra può puntare all’Europa League. Con Pioli ho fatto una lunga chiacchierata, e anche lui aspetta lo sfoltimento della rosa. Non stiamo vendendo i nostri gioielli: faremo un mercato di qualità senza fare sacrifici. Non parlo solo di Chiesa, ma anche di Milenkovic e di Simeone, per il quale abbiamo rifiutato offerte dalla Spagna nelle scorse settimane”.

Chiosa finale sul nuovo stadio: “Abbiamo fissato per settembre un incontro col Comune, poi avremo sei mesi per seguire l’iter del progetto esecutivo. Siamo al traguardo finale, speriamo di non fare come il Cagliari. La nostra proprietà ha guadagnato credibilità negli anni, faremo leva sulle tante qualificazioni europee degli ultimi anni tra Champions ed Europa League”.

? Pillola di Fanta ⚽

Dopo lo smembramento della scorsa stagione, a livello di rosa, sembrava che la Fiorentina fosse destinata a una retrocessione praticamente certa. Ma gli acquisti di agosto e il lavoro svolto con grande intelligenza da mister Pioli hanno consentito alla viola di lottare fino all’ultima giornata per un posto in Europa che, se il Tas di Losanna confermasse l’esclusione Milan, diventerebbe realtà. E in più, quest’anno, si ripartirebbe da una solida base per fare sempre meglio. PROGRAMMAZIONE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Calciomercato